Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Verdi e Federconsumatori: " Circumvesuviana e trasporti via mare disintegrati dalla giunta Caldoro"


Verdi e Federconsumatori: ' Circumvesuviana e trasporti via mare disintegrati dalla giunta Caldoro'
14/03/2012, 17:03

"Lo sfascio della Circumvesuviana - dichiarano il commissario regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli ed il responsabile regionale della Federconsumatori Rosario Stornaiuolo - come quello dell' intero sistema di trasporto pubblico regionale compreso il settore via mare è attribuibile a nostro avviso alla pessima gestione dell' assessore regionale Vetrella. Con lui gli organismi amministrativi e di controllo di queste società pubbliche hanno raggiunto il massimo della politicizzazzione con il minimo dei risultati. La Regione Campania ha di fatto disintegrato il trasporto su ferro e affidato ad un cartello di compagnie private quello via mare. Il paradosso è che tutto ciò avviene nel momento in cui si raggiunge il record del costo della benzina e dei biglietti aumentati dal 30 al 40% negli ultimi due anni".
"Se gli assessori della giunta Caldoro, a partire dallo stesso Vetrella, rinunciassero alle auto blu e si muovessero con mezzi pubblici - continuano Borrelli e Stornaiuolo - probabilmente i loro atti amministrativi sarebbero diversi. Resta la gravissima responsabilità di Cadoro di aver fatto nominare ai vertici delle più importanti società di trasporto pubblico regionale molti politici del PDL tutti ex socialisti che non stanno riuscendo a gestire queste aziende portandole di fatto al collasso finanziario e alla chiusura. Oggi per muoversi da un comune della provincia per arrivare a Napoli tramite la circumvesuviana ci si impiega mediamente dai 45 minuti alle 2 ore con orari incerti, continui ritardi, stazioni sporche, spesso prive anche dei bagni pubblici, malfunzionanti, decadenti e senza personale. Stazioni dove le rapine e la violenza sono all' ordine del giorno. Anche la mobilità sta diventando un lusso per ricchi".

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©