Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Verdi Ecologisti denunciano: "stamattina ennesimo blocco senza preavviso dei treni della Circumvesuviana"


Verdi Ecologisti denunciano: 'stamattina ennesimo blocco senza preavviso dei treni della Circumvesuviana'
03/08/2012, 14:33

"Stamattina - denuncia il commissario regionale dei Verdi Ecologisti Francesco Emilio Borrelli - per l' ennesima volta e senza alcun preavviso intorno alle 10.05 si sono fermati i treni della Circumvesuviana in partenza dalla stazione centrale di Napoli. L' altoparlante ha invitato le diverse centinaia di cittadini presenti alle fermate soffocati da un caldo insopportabile e in alcuni casi in attesa da molto tempo che a causa di un non meglio specificato " guasto tecnico" erano invitati ad abbandonare la stazione perchè il servizio era sospeso a tempo indeterminato. La Circumvesuviana sta provocando ogni giorno di più un senso di rabbia e frustrazione nell' utenza che prima o poi sfocerà in rabbia. L' Assessore Regionale Vetrella deve intervenire perchè il servizio di trasporto pubblico non può comportarsi in questo modo indencente e irriguardoso nei confronti dei cittadini".
"Ma se la Circumvesuviana funziona male - continua Borrelli - le ferrovie dello Stato non stanno meglio. Giovedì 2 agosto alle 19.50 circa tutte le biglietterie elettroniche della Stazione di Roma Termini si sono guastate contemporaneamente creando disagi enormi nell' utenza a partire dai turisti. Le biglietterie manuali avevano solo tre addetti operativi visto l' orario tardo e la stagione estiva e quindi si è creata subito una fila di mezzo km. Molti cittadini hanno assaltato i treni chiedendo di pagare il biglietto a bordo. Di questo passo torneremo a breve all' età della pietra".
"Sono esterefatto - spiega il Prof. Giuseppe Mastrolorenzo vittima assieme ad altri dei disagi di stamane - dal malfunzionamento della Circumvesuviana. Stamattina ho fatto ritardo ad un importante convegno a causa dell' improvviso blocco di tutti i treni. La gente sudata e arrabbiata si è allontanata dalla stazione con un sentimento di sconforto misto a rabbia imprecando giustamente contro i vertici della Regione e della Circumvesuviana. Ancora più scandalaoso il comportamento della biglietteria che non ha voluto rimborsare i biglietti causando durissime proteste dei cittadini. Farò regolare esposto sulla vicenda. Io sono un ecologista e prediligo muovermi a piedi o con i mezzi pubblici ma non posso essere danneggiato nel mio lavoro a causa delle inefficienze del servizio pubblico. Credo che in futuro userò altri mezzi per muovermi perchè non posso mancare importanti appuntamenti a causa della cattiva gestione del sistema di trasporto regionale".

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©