Cronaca / Nera

Commenta Stampa

Le accuse sono di truffa e falso ideologico

Verifiche agli sfrattati mai eseguite, 5 vigili urbani di Napoli nei guai


Verifiche agli sfrattati mai eseguite, 5 vigili urbani di Napoli nei guai
11/05/2009, 18:05

Truffa aggravata e continuata e falso ideologico, questi i reati che hanno portato alla denuncia per cinque agenti della polizia municipale in forza al Comando di Napoli, diretto dal generale Luigi Sementa. Si tratta di un tenente e di quattro vigili urbani, tutti in servizio. La denuncia nasce da un’indagine partita nello scorso settembre, durante la verifica della legittimità delle presenze di alcuni nuclei familiari che occupavano alberghi cittadini, nella zona di piazza Garibaldi, dopo essere state sfrattate dalle proprie abitazioni, dichiarate inagibili.

Quelle verifiche, come accertato, non erano mai state svolte. Uno dei denunciati, esponente sindacale, è risultato, nel periodo dell’inchiesta, in servizio per turni di 6 ore continuative solo per 24 giorni e per solo 3 ore continuative per altre 146 giornate, usufruendo dei permessi sindacati; l’agente aveva svolto una decina di accertamenti di verifiche solo dal punto di vista della documentazione, insieme ad altri colleghi: in altre parole, era cofirmatario dei documenti.

Commenta Stampa
di Nico Falco
Riproduzione riservata ©