Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

I soldi servivano per curare il fratello

Verona: baby gang deruba cingalese di 6000 euro


Verona: baby gang deruba cingalese di 6000 euro
21/01/2010, 10:01

PESCHIERA DEL GARDA (VERONA) - Una 25enne dello Sri Lanka è stata derubata a Peschiera del Garda, in provincia di Verona, da una baby gang, un gruppetto di ragazzi, figli di buona famiglia, ma ben conosciuti in paese per i loro crimini. I ragazzi l'hanno aggredita mentre la donna era ad una cabina telefonica e le hanno sottratto la borsa, che conteneva una notevole somma: 6000 euro. Infatti la donna aveva bisogno di quei soldi per curare il fratello, e aveva in quel momento con sè tutti i risparmi che era riuscita a mettere via lavorando.
Al momento dell'aggressione, la donna ha avuto un lieve malore, ma si è ripresa subito e ha chiamato i Carabinieri, dando una descrizione degli aggressori. Partendo da quelle descrizioni, i Carabinieri hanno individuato i responsabili e hanno perquisito le relative abitazioni, mettendo le mani su buona parte della somma in questione. Poi ci hanno pensato i genitori dei ragazzi a coprire la differenza. Durante le indagini, è venuto fuori che i ragazzi sono responsabili anche di un altro furto: dei computer rubati in una scuola di Bardolino, altro Comune del veronese, tra cui anche il computer di una disabile.
Tuttavia, a causa della loro minore età e del reato, considerato non grave, non sono stati ancora presi provvedimenti a suo carico.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©