Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

E' il terzo caso simile di una amministrazione leghista

Verona: genitori morosi, 16 bambini senza scuolabus


Verona: genitori morosi, 16 bambini senza scuolabus
15/04/2010, 13:04

VERONA - Ancora una volta una amministrazione leghista priva i bambini di una scuola di un servizio essenziale. Questa volta è l'amministrazione Tosi, che guida il Comune di Verona, la responsabile. Da oggi 16 bambini delle elementari, sui 117 che godono del servizio, non potranno più andare a scuola con lo scuolabus, perchè i genitori non pagano la retta. Si tratta di una misura presa per coprire l'ammanco comunale per quanto riguarda retta e mensa. I genitori dei 16 bambini in questione non hanno pagato nessuna mensilità (sono 23 euro al mese a bambino, cioè poco più di 200 euro all'anno), di conseguenza non avranno diritto - secondo l'assessore all'Istruzione Alberto Benetti - ad usufruire del servizio.
Un preavviso c'era già stato nei giorni scorsi, quando l'autista dello scuolabus si era rifiutato di riaccompagnare a casa - dopo averle accompagnate regolarmente la mattina - due sorelline, che fanno parte dei 16 bambini che sono stati sanzionati.
Si tratta del terzo caso in poche settimane: prima a Montecchio Maggiore, in provincia di Vicenza, dove 9 bambini erano stati messi a pane ed acqua perchè i genitori non pagavano la mensa scolastica; poi ad Adro, in provincia di Brescia, dove a 40 bambini era stato addirittura precluso di andare a mensa, dato che i genitori non pagavano; adesso questo. E in tutti e tre i casi si tratta di comuni con un sindaco leghista ed una maggioranza Lega-Pdl.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©