Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Legambiente:oramai certa l'ipotesi del dolo

Vesuvio ancora in fiamme: intervengono i Canadair


.

Vesuvio ancora in fiamme: intervengono i Canadair
26/08/2009, 14:08

Ancora altissime fiamme, ancora decine di querce e lecci bruciati e, ancora una volta, i paesi vesuviani di San Fodero e Torre del Greco minacciati da un incendio che, lunedì scorso, aveva reso necessario l'intervento di 5 mezzi speciali per essere domato. Anche ieri, verso le 13:30, un vastissimo rogo ha difatti colpito le pendici del vulcano partenopeo e, per vincere le fiamme, oltre a diversi mezzi anti-incendio di terra e due elicotteri, sono dovuti intervenire i Canadair.
Riguardo il dolo, pare non aver alcun dubbio il responsabile Legambiente Campania Pasquale Raia che infatti afferma: "Stesso Rogo, stesso posto. Due indizi fanno una prova, la regia è criminale, il Vesuvio è da sempre ogetto di speculatori edilizi" e poi aggiunge: "Non basta l'attività esemplare delle forze dell'ordine e del corpo forestale ogni estate, in prima linea nelle attività di spegnimento, informazione, avvistamento e controllo del territorio.
La lotta a questi veri e propri delitti ambientali, non può prescindere dalla sensibilizzazione dei cittadini e delle comunità, anche per rompere quel muro di omertà che a volte circonda gli incendiari. Una guerra ancora più difficile se si pensa che oltre il 60 per cento degli incendi in Campania è di origine dolosa
".
Interessi economici, dunque, che coinvolgerebbero anche e forse soprattutto la malavita organizzata.

Commenta Stampa
di Germano Milite
Riproduzione riservata ©