Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Vetrella sui fondi Fas


Vetrella sui fondi Fas
03/08/2011, 17:08

“Il via libera del Cipe di oggi – dichiara l'assessore ai Trasporti e alle Attività produttive della Regione Campania, Sergio Vetrella – è frutto di una nuova programmazione nel campo del potenziamento delle infrastrutture, che mira all'eliminazione degli interventi a pioggia e degli sprechi del passato, concentrando le poche risorse disponibili sulle opere strategiche in grado realmente e in tempi certi di aumentare la vivibilità dei nostri territori e la competitività delle nostre imprese.

“Assieme al Governo, che qui voglio ringraziare con i nostri tecnici e funzionari, abbiamo ridisegnato un grande piano infrastrutturale che, oltre al Par approvato oggi – che ha consentito finalmente di riattivare i fondi del Fas – comprende i grandi progetti da finanziare con i fondi europei e statali, e che confluiranno tutti nell'intesa generale che firmeremo a breve; un piano che ci consentirà di mettere in rete le infrastrutture esistenti e in via di realizzazione, all’interno del sistema intermodale regionale, fornendo una adeguata connettività con i maggiori poli di attrazione, dai porti di maggiori dimensioni a quelli minori in via di riqualificazione e potenziamento, dai nodi interportuali, agli scali ferroviari, agli aeroporti, e alle principali aree di insediamento produttivo.

“Il buon lavoro svolto – prosegue l’assessore - è testimoniato dal fatto che la Campania, con la Sicilia, ha ricevuto la maggior quantità di fondi Fas e che ben tre delle cinque opere di rilevanza nazionale ugualmente finanziate oggi riguardano anche la nostra regione.

“Infine voglio ricordare che gli investimenti in corso e quelli futuri saranno un volano anche per lo sviluppo di alcuni comparti importanti dell’industria manifatturiera campana, quali i settori ferroviario, aeronautico, cantieristico, automobilistico e delle tecnologie avanzate per il controllo e la sicurezza”, conclude Vetrella.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©