Cronaca / Sangue

Commenta Stampa

I soccorritori continuano a scavare tra le macerie

Viareggio: identificate solo 3 vittime su 14


Viareggio: identificate solo 3 vittime su 14
30/06/2009, 22:06

Sono state finora identificate soltanto 3 delle 14 vittime del disastro ferroviario che si è verificato la notte scorsa a Viareggio, dove un treno merci è deragliato e due cisterne di gpl sono esplose, investendo anche le palazzine vicine.
In serata i soccorritori hanno estratto dalle macerie il cadavere carbonizzato di una donna: si tratta della quattordicesima vittima. “Il suo nucleo familiare, - ha detto il sindaco, Luca Lunardini, - era composto da 3 persone, ma pensiamo che ci fosse anche un ospite. Abitavano in una palazzina a due piani che è stata completamente distrutta”. Vigili del fuoco e protezione civile scavano ancora senza sosta, alla ricerca degli altri dispersi, che dovrebbero essere due o tre. Le operazioni di soccorso proseguiranno per tutta la notte.
Intanto, da quattro ore circa sono iniziati i travasi del Gpl dalle cisterne che si sono rovesciate, condotte dai Vigili del Fuoco; le operazioni dovrebbero concludersi domani pomeriggio.
In queste ore lottano tra la vita e la morte i feriti che sono sopravvissuti al disastro riportando profonde ustioni. Attualmente sono ricoverate al Centro Ustioni dell’Azienda ospedaliero – universitaria cinque persone (4 donne ed un uomo). In nottata il numero dei ricoverati era arrivato a sette, ma in mattinata una donna di 32 anni, che aveva riportato ustioni su oltre il 90% del corpo, era deceduta, mentre un altro paziente, anch’egli gravemente ustionato, è stato trasferito a Padova. Per la serata di oggi i dati parlano di 3 donne ed un uomo ricoverati al centro ustioni di Cisanello; una donna trasferita alla rianimazione del Monoblocco di Chirurgia generale, sempre nel centro di Cisanello.
Dopo il vertice con la Protezione civile, conclusosi intorno alle 22, il sindaco Luca Lunardini ha dichiarato che soltanto 3 delle 13 vittime che si trovano all’obitorio sono state ufficialmente identificate. Sulla data dei funerali, il sindaco spiega che “non si terranno comunque prima di venerdì o sabato”.

Commenta Stampa
di Nico Falco
Riproduzione riservata ©