Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Anche 50 feriti gravi e tre palazzine evacuate, nel bilancio

Viareggio: sale a 13 morti il bilancio dell'esplosione del treno


Viareggio: sale a 13 morti il bilancio dell'esplosione del treno
30/06/2009, 09:06

Continuano le operazioni di salvataggio e messa in sicurezza a Viareggio, dove nella notte un treno merci che trasportava quattro cisterne di GPL è deragliato e due vagoni sono esplosi. In quel tratto i binari corrono paralleli a via Ponchielli, strada dell'abitato viareggino, e l'esplosione ha distrutto due edifici, di cui uno era una villetta monofamiliare, e ne ha lesionato altri tre, che sono stati sgomberati per precauzione. Ma la tragedia è soprattutto nelle vittime: finora sono stati identificate ben 13 vittime - tra cui due bambini - e 50 feriti gravi, di cui 35 ustionati, alcuni anche nel 90% del corpo. Ma altre persone può darsi che stiano sotto le macerie delle abitazioni, da cui sono state estratte vive almeno 5 persone.
La dinamica dell'incidente ancora non è stata chiarita. Si sospetta che a causa della velocità eccessiva del treno (si stima intorno ai 90 chilometri orari) il carrello di uno dei vagoni cisterna abbia ceduto, trascinando fuori dai binari tutto il resto del treno. Le scintille dovute allo sfregamento col terreno della superficie metallica del vagone e la rottura degli involucri protettivi della cisterna hanno cagionato l'esplosione.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©