Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Viareggio: sono 18 le vittime del treno esploso; si indaga sulla ruggine dei vagoni


Viareggio: sono 18 le vittime del treno esploso; si indaga sulla ruggine dei vagoni
02/07/2009, 11:07

Sono salite a 18 le vittime dell'esplosione di una cisterna di GPL che faceva parte del treno merci in transito per Viareggio. Infatti nella notte è morto anche Mohamed Ayad, 50 anni. Ormai la famiglia è distrutta: morto lui, morti nei giorni scorsi i figli Iman, di 4 anni, e Hamza, di 17, restano ricoverati in gravissime condizioni per ustioni la moglie Aziza e la figlia maggiore, Ibsen, entrambe in gravi condizioni.
Nel frattempo l'attenzione degli inquirenti si punta sullo stato dei vagoni, e in particolare del primo asse (il carrello) e della parte di raccordo con il vagone precedente. Infatti secondo i primi esami c'erano profonde fenditure, causate dalla ruggine; e queste fenditure hanno indebolito e destabilizzato il carrello che ha ceduto e provocato il deragliamento. Ma perchè si possano avere fenditure del genere, la ruggine deve aver agito indisturbata per lunghi periodi, almeno due anni. Il che indica che non c'era una regolare manutenzione. Tuttavia bisognerà aspettare l'effettuazione di test specifici per essere sicuri.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©