Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Vibonati, operazione di controllo del territorio


Vibonati, operazione di controllo del territorio
12/12/2010, 14:12

L’11 dicembre 2010, nel corso di un servizio finalizzato al contrasto dell’abusivismo edilizio, a  Vibonati (SA), i militari del Nucleo Operativo della Compagnia Carabinieri di Sapri (agli ordini del Luogotenente Giuseppe Resciniti), hanno deferito in stato di libertà quattro persone, tutte del posto, poiché responsabili del reato di illecito edilizio ed alterazione delle bellezze naturali in luoghi soggetti a speciale protezione, realizzazione di opere sottoposte a vincolo paesaggistico ed ambientale. I militari  operanti hanno accertato che i predetti, a Vibonati (SA), alla  Contrada “Valle Scura”, a vario titolo, in qualità di committenti, di direttore dei lavori e di titolare della ditta esecutrice, ed in assenza del permesso a costruire, avevano realizzato un’opera edilizia, consistente nella trasformazione di un piano seminterrato, in civile abitazione, per una volumetria complessiva di circa seicento mc, e per un valore superiore ad Euro duecento. Il predetto manufatto non veniva sottoposto a sequestro, poichè già ultimato. E sempre i militari del Nucleo Operativo della Compagnia Carabinieri di Sapri, nella scorsa notte, nel corso di pianificati servizi, finalizzati alla repressione dei reati di guida in stato di ebrezza alcolica e sotto l’effetto di droghe, a Sapri e Villammare (SA), hanno deferito in stato di libertà, due trentenni del posto, poichè ritenuti responsabili delle contravvenzioni di cui agli artt. 186 e 187 del Codice della Strada (Guida in stato di alterazione psico-fisica per uso di sostanze alcooliche e stupefacenti).
I provvedimenti sono stati adottati a seguito di controllo alla circolazione stradale, nell’ambito dei quali, i predetti, alla guida di autoveicoli, sono apparsi in evidente stato di agitazione emotiva, di difficoltà nella deambulazione, e di precario equilibrio sugli arti inferiori. A seguito di sottoposizione ad esami clinici del tipo tossicologico ed alcolemico, gli stessi risultavano positivi, sia con riferimento al tasso alcolemico, che agli oppiacei e metadone. All’esito degli accertamenti, venivano ritirati i documenti di guida, così come previsto dalla vigente normativa. E sempre ieri sera, a conclusione di uns articolata attività di indagine, le Stazione Carabinieri di Sanza (agli ordini del Luogotenente Luigi Ferrarese) e di Marina di Camerota (agli ordini del Luogotenente Massimo Di Franco), hanno deferito in stato di libertà due persone, di cui una di origini casertane, poichè responsabili di ricettazione. Gli uomini della Benemerita accertavano che gli uomini, al fine di procurarsi un ingiusto profitto,  detenevano ed utilizzavano due telefoni cellulari, provento di furti, avvenuti in data 12 luglio 2010 a Sapri, e in data 15 agosto 2010, a Marina, frazione di Camerota, per un valore complessivo di circa cinquecento Euro, poi rinvenuti e sottoposti a sequestro.

Commenta Stampa
di Fabio Iacolare
Riproduzione riservata ©