Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Condizioni restano stabili

VIDEO - Schumacher, inquirenti: “Esaminato il filmato. Sciava a velocità moderata”



VIDEO - Schumacher, inquirenti: “Esaminato il filmato. Sciava a velocità moderata”
08/01/2014, 17:45

"Schumacher è un ottimo sciatore, è difficile stimare la velocità a cui viaggiava al momento dell'incidente, ma andava a una velocità appropriata". Lo ha detto il procuratore di Albertville, Patrick Quincy, incaricato di condurre le indagini sull’incidente ocorso a Michael Schumacher, lo scorso 29 dicembre a Meribel.
"Abbiamo esaminato con attenzione le immagini della telecamera sul casco di Schumi. Queste hanno determinato con la massima certezza il luogo della caduta e la dinamica dell'incidente. Ho anche sentito parlare di un video fatto da un turista, non ci risulta, personalmente voglio mantenere il riserbo su questo".
"Schumacher scendeva in un punto di intersezione tra rossa e blu, si è trovato fuoripista, lo sci ha sbatuto contro una roccia, e ha perso l'equilibrio, per poi sbattere su una roccia a tre metri di distanza, E' stato rianimato sul posto, poi trasportato in ospedale”, lo ha dichiarato la polizia francese che è riuscita a ricostruire l’esatta dinamica dell’incidente.
"Da quello che si vede nel filmato, quella di Schumacher è una velocità appropriata per uno sciatore esperto, dichiarano ancora gli inquirenti francesi.  Ci sono solo due minuti di filmato e non si vede Schumi che soccorre qualcuno ma il video non rappresenta tutta la discesa, però c'è l'incidente nel campo visivo della telecamera". E per un’eventuale responsabilità pensale dei gestori dell’impianto, circa la questione della segnaletica, la polizia francese ha detto: "Ci sono delle norme, quelle francesi, che prevedono la segnalazione di fuori pista, e tutto ciò che va fatto in materia di sicurezza. Non sono state rilevate delle mancanze. Noi possiamo solo ipotizzare un errore, ma è un’ ipotesi, di una segnaletica insufficiente. Alla fine dell'inchiesta avremo tutti gli elementi e potremo rispondere alla domanda sulle responsabilità, al momento stiamo ancora raccogliendo gli elementi, dobbiamo attendere il responso degli esperti".
Intanto, le condizioni dell’ex pilota di Formula Uno restano stabili. 

Commenta Stampa
di Erika Noschese
Riproduzione riservata ©