Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Secondo gli inquirenti, è un omicidio di tipo mafioso

Vieste, trovati carbonizzati i corpi dei due imprenditori scomparsi


Vieste, trovati carbonizzati i corpi dei due imprenditori scomparsi
28/11/2010, 12:11

VIESTE (FOGGIA) – Tragico epilogo della vicenda dei due fratelli imprenditori turistici, Giovanni e Martino Piscopo, di 51 e 45 anni, scomparsi dieci giorni fa dalla cittadina di Vieste, nel foggiano, infatti poche ore fa sono stati ritrovati dai carabinieri e dagli uomini del Corpo forestale dello Stato, carbonizzati in una alfa romeo 156 station wagon, nella località 'Posta Telegrafo', a metà strada tra Peschici e Vieste, nel Gargano.
I due fratelli, gestori del villaggio vacanze 'Sfinalicchio', erano scomparsi il 18 novembre scorso nella periferia di Vieste, mentre andavano a raccogliere olive col loro motocarro.
Stando alle prime ricostruzioni della dinamica, Giovanni e Martino sarebbero stati uccisi da colpi di arma da fuoco, e poi i corpi, sono stati dati alle fiamme.
Secondo quanto è stato trapelato dagli inquirenti, le modalità del duplice omicidio, è chiaramente di tipo mafioso, e di conseguenza, stanno indagando la DDA di Bari e le procure di Foggia e di Lucera. Nelle prossime ore saranno a disposizione gli atti d'indagine per risalire al movente e agli autori del delitto.

Commenta Stampa
di Fabio Iacolare
Riproduzione riservata ©