Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Inizialmente si era pensato fosse il complice

Vigile ucciso: il serbo arrestato non era nel suv


Vigile ucciso: il serbo arrestato non era nel suv
19/02/2012, 18:02

MILANO - Il serbo arrestato in Austria nell' ambito delle indagini per il vigile milanese ucciso a Milano non sarebbe, secondo le prime informazioni, l'uomo che si trovava sul Suv investitore a fianco di Goico Jovanovic. Secondo quanto precisato dalla Questura, l'uomo avrebbe invece favorito la fuga all'estero di Jovanovic. Si tratta di Marko Gruenwald, di 41 anni, nato a Belgrado nel 1971. È accusato di minacce e favoreggiamento. Al serbo viene contestato il favoreggiamento personale per l'aiuto dato a Goico Jovanovic nella fuga all'estero, e le minacce aggravate in relazione a una telefonata fatta alla proprietaria del Suv investitore, una prestanome, a cui vennero proposti soldi per coprire i veri utilizzatori della vettura. Risulta inoltre essere accusato di estorsione ai danni del padre di Goico, un nomade che vive nel milanese, al quale deve aver evidentemente chiesto soldi in cambio dell'aiuto offerto. 

Commenta Stampa
di Valerio Esca
Riproduzione riservata ©