Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Inutile l'immediato soccorso dei colleghi

Vigile Urbano muore dopo inseguimento


.

Vigile Urbano muore dopo inseguimento
28/03/2011, 12:03

POMPEI - E’ morto  dopo aver inseguito alcuni venditori ambulanti, forse di origine marocchina,  Lugi Falanga  il vigile urbano di Pompei che ieri sera si è sentito male ed è deceduto per un arresto cardiocircolatorio così come dettato dal responso dei medici della clinica  “Maria Rosaria”. Padre di 3 figlie, 53 anni ed un passato di calciatore nella Nocerina , Falanga ieri nel tardo pomeriggio era impegnato in  un  pattugliamento di Via Roma,  una delle arterie principali della città, luogo in cui gli extracomunitari sono soliti esporre le loro mercanzie e che nei fine settimana aumentano a dismisura sui marciapiedi cittadini vista la presenza di molti turisti attratti in città sia per il Santuario che per gli Scavi Archeologici. Alla vista degli agenti i “vu cumprà” si sono dati alla fuga e ne è scaturito un piccolo inseguimento conclusosi poi quando sono stati accompagnati al comando di Piazza Schettino. A quel punto il vigile ha avvertito un malore , è uscito per prendere un po’ d’aria ma non c’è stato nulla da fare perché pochi minuti dopo è deceduto. Inutile l’immediato soccorso dei colleghi che l’hanno portato nella vicina clinica. La città di Pompei commossa per l’accaduto  in queste ore si è stretta attorno alla famiglia di Falanga ed anche il sindaco Claudio D’Alessio ha avuto parole di stima nei suoi confronti dichiarando che era una persona ligia sul lavoro ed attento a far rispettare gli ordini impartiti.

 

Commenta Stampa
di Simona Buonaura
Riproduzione riservata ©