Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Villa Literno, Fabozzi : “Ecco le priorità di governo”


Villa Literno, Fabozzi : “Ecco le priorità di governo”
05/12/2009, 15:12

È giunto il momento di rimettersi al lavoro e sarà lo stesso sindaco Enrico Fabozzi, appena reintegrato dal Tar, a decretare simbolicamente la fine dei festeggiamenti. Oltre a celebrare la sentenza - con lo slogan “giustizia è fatta” - la manifestazione in programma domenica pomeriggio (piazza Marconi, 17.30) servirà infatti a pianificare le prossime azioni di governo.

Il primo cittadino illustrerà le sue priorità con un pubblico comizio. Ne anticipiamo i temi principali.

“Impegno importante e prioritario – dichiara Fabozzi - sarà affrontare con coraggio e risolutezza la questione abbattimenti: già fissato per mercoledì un appuntamento in Regione per sollecitare l'approvazione della Vas, ultimo passo per la definitiva adozione del Puc del territorio liternese”.

“Bisognerà poi affrontare il delicato caso del sequestro dei terreni, colpiti dal divieto di coltivazione e pascolo dopo le analisi del Commissariato di Governo: siamo convinti che le decisioni siano state quantomeno affrettate perché bisognerebbe almeno aspettare analisi più dettagliate e approfondite da parte dell’Asl. A mio giudizio, sono terreni coltivabili che devono essere coltivati, ma intanto recepiamo con interesse la proposta del Wwf che propone di coltivare girasoli da utilizzare per la produzione di biocombustibile, biomasse e plastica biodegradabile”.

“Sempre in tema Ambiente, dovrà partire quanto prima l’attività dell'isola ecologica, ancora ferma nonostante sia già pronta ed utilizzabile: sarà un aiuto importante per evitare una nuova emergenza rifiuti e dare nuova linfa e serietà alla raccolta differenziata”.

“Bisognerà poi intervenire sull’empasse che ha colpito le nostre scuole, a partire dall’interruzione del servizio di refezione scolastica, senza dimenticare i necessari e urgenti interventi di mantenimento delle strutture”.

Alla manifestazione di domenica saranno presenti molti sindaci dell'agro aversano, e in generale della provincia di Caserta, che hanno annunciato il loro intervento per manifestare pubblicamente il loro sostegno all’amministrazione Fabozzi.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©