Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Ma il sindaco ha rifiutato di intestarne una a Impastato

Villabate (PA): proposte vie intitolate a Rommel e al "Barone rosso"


Villabate (PA): proposte vie intitolate a Rommel e al 'Barone rosso'
09/09/2011, 09:09

VILLABATE (PALERMO) - Ci sono forti polemiche a Villabate, comune in provincia di Palermo, per una decisione del sindaco Gaetano Di Chiara, ex di Alleanza Nazionale ora del Pdl. La decisione è quella di intitolare due strade a due famosissimi militari tedeschi. Uno è Manfred von Richtofen, detto "Il Barone Rosso": durante la Prima Guerra Mondiale, a bordo del suo triplano (velivolo lento ma estremamente maneggevole) fu il terrore degli avversari inglesi, finchè non venne abbattuto (non si sa se da un aereo inglese Sopwith Camel che lo inseguiva oppure da alcuni soldati australiani che fecero fuoco sull'aereo mentre passava sulle loro trincee per sfuggire all'inseguitore).
Il secondo è Erwin Rommel, la "Volpe del Deserto", che ebbe una notevole notorietà nella Seconda Guerra Mondiale per le sue battaglie contro gli inglesi tra le sabbie della Libia e dell'Egitto, prima di essere mandato a difendere il fronte francese in attesa dell'invasione americana. Coinvolto indirettamente nell'attentato ad Hitler del 20 luglio 1944, fu costretto a suicidarsi per evitare un processo infamante per se stesso e che moglie e figli venissero portati in campo di concentramento.
Tutto sommato, si tratta di persone che hanno un loro carisma e quindi di per sè la cosa non sarebbe sbagliata. Ma l'opposizione protesta perchè altri nomi, che potrebbero essere inseriti, non sono neanche stati esaminati o comunque non sono stati approvati. Per esempio Giovanni Militello, soldato di Villabate che venne deportato nel campo di concentramento di Altengrabow; oppure Peppino Impastato, il giornalista palermitano ucciso dalla mafia per il suo impegno civile.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©