Cronaca / Droga

Commenta Stampa

Gli uomini tentano la fuga sui tetti: arrestati

Villaricca, sorpresi in una mansarda a ridurre in dosi 42 chili di cocaina


Villaricca, sorpresi in una mansarda a ridurre in dosi 42 chili di cocaina
22/12/2010, 21:12

A Villaricca i carabinieri del nucleo investigativo di Castello di Cisterna hanno arrestato per detenzione di stupefacente a fini di spaccio un uomo di 27 anni, residente a Scampia, incensurato, e un 30enne residente a Napoli nel rione Don Guanella, gia’ noto alle forze dell'ordine. Nel corso di una indagine coordinata dalla direzione distrettuale antimafia di Napoli per la disarticolazione di consorterie camorristiche dedite al traffico internazionale di stupefacenti e dopo un servizio di osservazione e pedinamento, i militari dell’arma sono intervenuti irrompendo in una mansarda in uso ai 2 uomini in via Consolare Campana. All’interno sono stati sorpresi i due uomini mentre tagliavano e confezionavano in dosi 42 kg di cocaina. Capito che la situazione li avrebbe portati dritti in carcere i due uomini si sono dati alla fuga sui tetti delle abitazioni adiacenti alla mansarda, ma sono stati inseguiti, raggiunti e bloccati dopo un pericoloso inseguimento a piedi in bilico tra tetti, grondaie, e balconi. La perquisizione dell’immobile ha portato al rinvenimento e sequestro di 42,215 chilogrammi di cocaina divisi in 40 panetti, 3 bilancini di precisione e vario altro materiale per il confezionamento. Successive perquisizioni nelle abitazioni dei 2 uomini a Scampia e nel rione Don Guanella hanno portato al rinvenimento di 21.600 euro in denaro contante a casa di del 30enne mentre a casa del 27enne sono stati trovati 5.300 euro in denaro contante, assegni bancari per 34.700 euro, 4 orologi Rolex del valore di 75.000 euro, una Audi Q5 del valore di 50.000 euro ed una Renault Twingo con il cruscotto opportunamente modificato per occultarvi la droga. Gli arrestati dopo le formalità di rito sono stati tradotti nel carcere di Poggioreale a Napoli.

Commenta Stampa
di Fabio Iacolare
Riproduzione riservata ©