Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

I soldi della vincita restano “congelati”

Vince alla lotteria, ma non può incassare: è clandestino


Vince alla lotteria, ma non può incassare: è clandestino
05/07/2011, 12:07

Questione spinosa per un immigrato clandestino guatemalteco di 25 anni, negli Stati Uniti dal 2000, che reclama di essere il proprietario di un biglietto vincente della lotteria della Georgia da 750mila dollari, ma che invece è detenuto dal novembre scorso nel carcere della contea di Houston con l’accusa di presunte minacce terroristiche ai danni di un certo Erick Cervantes e della sua famiglia.
Jose Antonio Cua-Toc afferma, tramite i suoi legali, di aver acquistato il biglietto vincente, ma di non averlo potuto incassare in quanto clandestino. Si sarebbe così rivolto a Cervantes che avrebbe dovuto incassarlo per conto suo salvo poi cambiare idea pensando di tenere tutta la vincita per sé. Intanto i soldi della vincita restano “congelati” e voci di corridoio lasciano intendere che gli avvocati stiano pensando di proporre una spartizione equa tra i due contendenti.

Commenta Stampa
di AnFo
Riproduzione riservata ©