Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Stuprato un disabile in villa comunale

Violenza sessuale su disabile a Torre del Greco


.

Violenza sessuale su disabile a Torre del Greco
05/11/2009, 11:11

TORRE DEL GRECO - Un vergognoso atto di abuso e violenza sessuale si è consumato lo scorso 30 ottobre ai danni di un disabile 19enne. A fare da sfondo all’orribile e scabrosa vicenda l’unica area verde della città di Torre del Greco: la villa comunale. Erano le 21.30 quando il custode N.G. 55enne, avrebbe attirato con una scusa il ragazzo all’interno del parco. Due le accuse imputategli: Sequestro di persona e violenza sessuale. l’uomo, infatti, avrebbe spinto il ragazzo, affetto da leggeri disturbi psichici, all’interno del gabbiotto sito al centro dell’area verde e lì avrebbe perpetrato per oltre mezzora una serie di pesanti abusi, poi accertati anali ed orali. Al termine della ”visita guidata” così come è stata definita, il mostro avrebbe vigliaccamente intimorito e minacciato il ragazzo raccomandandogli di non parlare e di attendere la data del successivo appuntamento. Ma le cose non sono andate proprio così. Il 19enne benché impaurito e letteralmente sotto shock ha trovato il coraggio e la forza di recarsi, con la famiglia, in caserma dove senza esitazione ha raccontato l’intera vicenda vissuta. Immediate le indagini da parte dei militari che in prima istanza hanno ascoltato e verificato le deposizioni di alcuni testimoni presenti in villa intorno alla presunta ora dell’avvenuto stupro, dopodichè, in brevissimo tempo, sono riusciti a risalire all’autore dell’ inaudito gesto. Immediatamente è stato emesso un decreto di fermo nei confronti di N.G., provvedimento che l’uomo nella giornata di ieri ha completamente evaso fin quando non si è volontariamente costituito. Attualmente giace dietro le sbarre del carcere di Poggioreale in attesa della convalida del fermo eseguito dai Carabinieri. .  

Commenta Stampa
di Salvatore Perillo
Riproduzione riservata ©