Cronaca / Sesso

Commenta Stampa

Il compagno era già in carcere per abusi

Violenze su quattro figli, in cella un uomo e il suo convivente


Violenze su quattro figli, in cella un uomo e il suo convivente
09/04/2009, 13:04

Almeno dieci anni è durato l'inferno di quattro fratelli - rispettivamente un ragazzo di 21 anni, una ragazza di 19 e due gemelli, maschio e femmina, di 16 anni - narcotizzati e violentati dal padre di 39 anni e dal suo convivente di 58. I ragazzi erano stati trasferiti in una casa famiglia, dopo che le indagini, nate da una denuncia della madre dell'anno scorso, avevano trovato dei riscontri. Riscontri che hanno trovato ulteriori conferme nelle testimonianze dei ragazzi, effettuate anche durante un incidente probatorio. I fatti sono cominciati quando i gemelli avevano 5 anni. I genitori si erano separati e i ragazzi venivano affidati per il week end al padre, che li portava nella sua abitazione o in una casa di campagna, e lì cominciavano le violenze, ad opera dei due uomini. Violenze che sono cessate nel 2007, quando il 59enne è stato portato in carcere, per scontare una condanna a due anni e mezzo di reclusione inflittagli per avere violentato il proprio figlio quando era minorenne. Infatti l'ordinanza contenente la carcerazione preventiva gli è stato consegnato in carcere.
Particolare ancora più inquietante: la moglie del 59enne si suicidò nel 1991, quando scoprì quello che il marito faceva al figlio.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©