Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Visioni e passioni partenoportoghesi: incontro con Manuel Alegre


Visioni e passioni partenoportoghesi: incontro con Manuel Alegre
23/11/2011, 14:11

Giovedì 24 novembre (ore 17), nell’aula magna dell’Accademia di Belle Arti di Napoli (via Bellini 36) e venerdì 25 novembre (ore 17.30), a Palazo Du Mesnil, sede del Rettorato dell’Università L’Orientale incontro pubblico con il poeta, scrittore e politico portoghese Manuel Alegre.

Una due giorni nell’ambito del progetto “Visioni & passioni partenoportoghesi” - ideato dall’Associazione culturale no profit Kolibrì in collaborazione con l’Accademia di Belle Arti di Napoli, l’università degli studi di Napoli L’Orientale, l’Associazione Italia-Portogallo, il Consolato del Portogallo a Napoli e l’editrice Sinnos, con il patrocinio dell’Ambasciata del Portogallo - per conoscere da vicino Manuel Alegre, l’uomo e il politico, il poeta e lo scrittore che dialogherà con il pubblico, i docenti e gli allievi nell’ottica di un ponte tra Napoli e Lisbona, per un itinerario culturale ed educativo aperto alla città con il coinvolgimento attivo dei giovani allievi dei nuovi corsi di laurea in Illustrazione dell’Accademia di Napoli.

Con il direttore Giovanna Cassese e il presidente Sergio Sciarelli intervengono: Luigi De Magistris Sindaco di Napoli, Fernando Oliveira Neves ambasciatore del Portogallo a Roma, Maria Luisa Cusati console onorario del Portogallo, Della Passarelli Sinnos Editrice, Donatella Trotta associazione Kolibrì.

Manuel Alegre. L’ospite d’onore,già vicepresidente dell’Assembleia da República del Portogallo oltre che figura storica di riferimento per il processo di democratizzazione del suo Paese dopo la dittatura di Salazar, è autore, fra l’altro, di un delicato racconto poetico per bambini, dal titolo Uma Estrela/Una stella, pubblicato in Italia da Sinnos Editrice, in versione bilingue nella traduzione di Maria Luisa Cusati e con le suggestive illustrazioni di Katiuscya Dimartino le cui tavole originali saranno esposte nella Biblioteca “Anna Caputi” dell’Accademia.

Programma delle giornate 24 e 25 novembre 2011

Giovedì 24 novembre 2011 - Accademia di Belle Arti di Napoli (Via Bellini 36)

ore 10.30 - Workshop di Katiuscya Di Martino con gli studenti della Scuola di Grafica - indirizzi Grafica d’Arte e Illustrazione.

ore 17,00

Saluti

Sergio Sciarelli, Presidente dell’Accademia Belle Arti di Napoli

Giovanna Cassese, Direttore Accademia Belle Arti di Napoli

Luigi De Magistris, Sindaco di Napoli

Fernando Oliveira Neves, Ambasciatore del Portogallo a Roma

Maria Luisa Cusati, Console onorario del Portogallo

Della Passarelli, Sinnos editrice

Donatella Trotta, Associazione Kolibrì

ore 17,30 – “Visioni & passioni tra parole e immagini: la forza del sogno”

Conversazione con Manuel Alegrre e reading musicale di Antonella Giardiello dal libro Uma Estrela/Una stella con Enrica Laudato alla chitarra

ore 18.30 – Biblioteca “Anna Caputi” dell’Accademia

Inaugurazione della mostra di tavole originali di Katiuscya Dimartino dal libro di Manuel Alegre Uma estrella/Una stella (Sinnos editrice). In esposizione sino all’11 dicembre.

Ore 19.30 - Teatro dell’Accademia di Belle Arti “Antonio Niccolini”

«Il racconto di Lenòr» di Carlo Bruni, Nunzia Antonino ed Enza Piccolo

pièce dedicata a Eleonora de Fonseca Pimentel

con Nunzia Antonino, regia di Carlo Bruni

Venerdì 25 novembre 2011 – Università L’Orientale

ore 17,30 Rettorato dell’Orientale Palazzo Du Mesnil (Via Chiatamone 61)

“Conoscere Manuel Alegre: l’uomo, il politico, il poeta”

Con Manuel Alegre intervengono le lusitaniste Maria Luisa Cusati e Iaia De Marco con lo storico Guido D’Agostino per un incontro dedicato al percorso intellettuale, umano e politico di Alegre, che ha segnato la storia del Portogallo.

SCHEDA PROGETTO Visioni & passioni partenoportoghesi

Un ponte tra Napoli e la civiltà lusitana. Attraverso l’arte, l’illustrazione, la scrittura poetica e narrativa, il teatro, la musica. E in partenariato tra associazioni culturali e istituzioni da sempre attente al dialogo interculturale e alla formazione delle giovani generazioni. E’ il progetto pilota aperto alla città e Ideato dall’Associazione culturale no profit Kolibrì in collaborazione con l’Accademia di Belle Arti di Napoli, l’università degli studi di Napoli L’Orientale, l’Associazione Italia-Portogallo, il Consolato del Portogallo a Napoli e l’editrice Sinnos, con il patrocinio dell’Ambasciata del Portogallo, per uno scambio tra Napoli e Lisbona attraverso intellettuali e artisti accomunati da una forte tensione civile e da una particolare sensibilità verso i più giovani. Coprotagonisti, i giovani artisti della Scuola di Grafica – indirizzi Grafica d’Arte e Illustrazione dell’Acacdemia, coinvolti attivamente in una sfida creativa tra formazione e mercato.

L’articolazione. Una piccola ma preziosa mostra didattica, workshop, un doppio incontro d’autore con reading musicale e spettacolo finale, un concorso di illustrazione di un testo di Manuel Alegre finalizzato alla pubblicazione bilingue con l’editrice Sinnos di Roma. Il progetto pilota prende il via con l’inizio dell’Anno accademico 2011-2012 (ed è finalizzato alla pubblicazione di un libro illustrato tra i migliori in concorso, scelto dalla commissione di esperti presieduta dal direttore dell’Accademia Giovanna Cassese e composta da esponenti di Kolibrì, dell’Associazione Italia-Portogallo e dell’ editrice Sinnos. Obiettivo, la divulgazione della civilità lusitana a partire dalla creatività napoletana, occasione di crescita professionale per un giovane artista.

SCHEDA SPETTACOLO “Lenòr”

«Il racconto di Lenòr» di Carlo Bruni, Nunzia Antonino ed Enza Piccolo, è una pièce dedicata a Eleonora de Fonseca Pimentel affidata all’intensa interpretazione di Nunzia Antonino, per la regia di Carlo Bruni. Un omaggio appassionato e appassionante ad una donna del Settecento, portoghese d’origine, napoletana di adozione, che fu poetessa e scrittrice, una delle prime donne giornaliste d’Europa, direttrice del Monitore Napolitano, eroina e martire dei moti partenopei del 1799. Un’esistenza esemplare che ci parla ancora oggi, con grande forza, di libertà e giustizia, di amore e dignità. Una vita di grande attualità capace di combattere sino al patibolo la volgarità e l’inganno, l’ignoranza e la barbarie. Un messaggio forte per i giovani, coinvolti dai due prestigiosi atenei napoletani in questo percorso formativo e culturale nato dalle passioni messe in rete da Kolibrì.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©