Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Vita dura per gli uomini infedeli


Vita dura per gli uomini infedeli
08/09/2010, 12:09


ROMA - I fidanzati fedifraghi e i mariti latin lover sono avvertiti: le donne controllano sms, e-mail e social network a caccia dell’amante nascosta. Secondo un sondaggio del club per single Eliana Monti, infatti, ben il 41% delle Bridget Jones italiane ammette di aver controllato almeno una volta la corrispondenza virtuale del proprio partner. I più controllati sono i telefoni cellulari: il 38% ammette di aver spiato i messaggi e le chiamate effettuate dal compagno. Il profilo Facebook, invece, con i messaggi privati e le foto in bacheca, attrae l’interesse del 35% delle donne ficcanaso. La privacy non viene rispettata nemmeno nel caso delle e-mail: il 27% confessa di aver letto la posta indirizzata al partner. “La tecnologia oggi ci consente di essere sempre connessi e di lasciare tracce evidenti dei nostri spostamenti e comunicazioni. Con i social network questa tendenza si è amplificata, limitando ancora di più la sfera della riservatezza. Questo per alcune coppie ha generato diverse difficoltà, soprattutto quando la relazione non è solida o esistono problemi di fiducia” spiega Eliana Monti, fondatrice dell’omonimo club per single. Ma quali sono i motivi che hanno spinto le single ad essere così indiscrete? Il 33% ammette di averlo fatto per paura di essere tradita, mentre il 31% per sfiducia nei confronti di amiche e conoscenti del proprio compagno. Il 20% poi rivela di essere stata attratta dall’esigenza di conoscere più a fondo il partner, mentre solo il 13% non ha saputo resistere ad una semplice curiosità. Il 3%, infine, è vittima dell’impulso e ammette di non sapere perché si è spinta così oltre. “Arrivare a leggere di nascosto la corrispondenza del partner denota una scarsa fiducia in se stessi oltre che nel proprio compagno e nella storia che si sta vivendo. Le donne che agiscono in questo modo mostrano una forte insicurezza interiore e sicuramente devono interrogarsi a fondo per capire quali sono i problemi che affliggono la coppia” consiglia Eliana Monti. In gran parte dei casi (73%), infatti, dopo gli accertamenti, le donne non trovano alcun messaggio piccante né giustificazioni ai propri sospetti. E, nonostante questo, solo in rare occasioni (12%) confessano al partner l’invadenza. “La mancanza di fiducia e di dialogo sincero col proprio compagno minano le basi di ogni rapporto. Per questo nel nostro club per single puntiamo molto sulla conoscenza approfondita dell’altro e sulle compatibilità per dar vita ad una coppia. Conoscersi a fondo e instaurare una buona comunicazione prima di iniziare una relazione è importantissimo: tiene lontana la gelosia e i sospetti che possono finire per rovinare una bella storia d’amore” conclude Eliana Monti.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©