Cronaca / Nera

Commenta Stampa

Vittorio Sgarbi scopre un cadavere nel fiume Po


Vittorio Sgarbi scopre un cadavere nel fiume Po
13/06/2013, 10:25

PORTO TOLLE – Un curioso “giallo” ha coinvolto il critico d'arte Vittorio Sgarbi. L’ex sottosegretario e sindaco di Salemi stava percorrendo assieme ad un gruppo di persone le acque del Po di Gnocca, nei pressi di Porto Tolle, nel Rodigino.
Il gruppo, in cui c'era anche il sindaco di Ro Ferrarese, Filippo Parisini, stava ripercorrendo i tratti del fiume, sulle orme di famosi scrittori, come Mario Soldati. Il corpo era di un 34enne scomparso da casa sabato scorso a Ferrara. Secondo i carabinieri l'uomo si sarebbe gettato nel fiume, per poi morire annegato, per istinto suicida. Una volta visto il cadavere sul posto sono intervenuti i carabinieri di Porto Tolle e gli agenti del locale commissariato di polizia. Recuperata la salma ed effettuato il riconoscimento questa è stata portata nella cella mortuaria dell'ospedale di Adria.

Commenta Stampa
di Felice Massimo de Falco
Riproduzione riservata ©