Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Si tratta di Claudio Carlo Gallo, poliziotto di Pavia

Voleva far evadere due boss: in manette un agente


Voleva far evadere due boss: in manette un agente
25/02/2012, 10:02

MILANO – Claudio Carlo Gallo, 45 anni, agente della polizia penitenziaria, è finito agli arresti con l’accusa di concorso esterno in associazione mafiosa. L’uomo era in servizio nella casa circondariale di Pavia dal 1993: a quanto pare, non si sarebbe limitato a svolgere la sua professione in maniera corretta. È accusato di aver fatto da tramite tra due detenuti “ndranghetisti”, Luigi Mancuso e Nicodemo Filippelli, e loro referenti all’esterno. Secondo l’ordinanza, richiesta dal Procuratore aggiunto di Milano Ilda Boccassini, Gallo avrebbe garantito costanti rapporti tra affiliati alla Locale della ‘ndrangheta fuori e dentro il carcere, fino a diventare uomo di fiducia dei boss Luigi Mancuso e Nicodemo Filippelli.
I due, con l’aiuto del poliziotto, non solo tenevano i contatti con Alessandro Magaraci, ma avevano perfino progettato un’evasione. Anche per Magaraci, che faceva il barista al bar Stomp di Legnano, locale di riferimento della ‘ndrina, sono scattate le manette, mentre Mancuso e Filippelli sono stati trasferiti in un altro carcere per motivi precauzionali. Il piano di evasione, che prevedeva il passaggio nascosto dei due attraverso i sotterranei per poi raggiungere gli alloggi del personale e fuggire, non è mai stato attuato.

Commenta Stampa
di Antonio Formisano
Riproduzione riservata ©