Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Vomero, 16enne mette in scena una tentata truffa per un falso incidente stradale


Vomero, 16enne mette in scena una tentata truffa per un falso incidente stradale
14/01/2013, 16:20

Una variante della cosiddetta “truffa dello specchietto”, che ha alla base la paura di grossi aumenti dell’rc auto o, addirittura, in alcuni casi, di disdetta forzata della compagnia assicuratrice, e’ stata scoperta dai carabinieri della stazione vomero – arenella, che hanno denunciato in stato di libertà per tentata truffa e false attestazioni a pubblico ufficiale un 16enne di qualiano.
in via cacciottoli, il giovane  al passaggio di un 25enne napoletano ha simulato di essere stato colpito al braccio sinistro dallo specchietto lato passeggero. quest’ultimo, seppur sicuro di non aver urtato il pedone, si e’ fermato e, dopo lo scambio di battute di prammatica, si e’ visto chiedere 200 euro di risarcimento da pagare subito (se no ti aumenta l’assicurazione) per un orologio che appariva usurato e con il vetro rotto da tempo. alla pretesa insistente della somma, il 25enne ha fatto l’unica cosa sensata: una telefonata al 112. i carabinieri sono subito intervenuti sul posto. ai militari dell’arma il giovane truffatore ha fornito false generalità, presumibilmente per non far scoprire la sua identità. la mancanza di documenti al seguito ha fatto si che il 16enne venisse portato in caserma. intanto un’orologiaio della zona dopo un veloce consulto ha dichiarato il vero valore dell’oggetto, 30 euro, confermando che la sua rottura risaliva nel tempo. in caserma, il giovane ha finalmente detto la verità dichiarando le sua vera identità e ammettendo che aveva provato a fregare 200 euro al passante.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©