Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Vomero, arrestato rapinatore seriale

Terrorizzava donne ed anziani

Vomero, arrestato rapinatore seriale
07/05/2011, 14:05

Ieri sera, gli agenti del Commissariato di Polizia “Vomero”, hanno arrestato Errico Capuano, 33enne napoletano, pluripregiudicato, per una tentata rapina aggravata ai danni di un anziano.  
L’arresto è avvenuto in zona Petraio al Vomero. L’area era da tempo oggetto di un’attività predatoria seriale. Le rapine avvenivano soprattutto nelle ore mattutine ed in serata e le vittime erano sempre giovani donne o persone anziane. Nelle numerose denunce, era sempre stato segnalato un rapinatore solitario, vestito di giubbotto scuro e cappellino blu con visiera ed armato di un coltello a serramanico con il quale minacciava le vittime. 
Il rapinatore seriale aveva colpito numerose volte e la sua attività stava generando allarme nel quartiere e ricevendo spazio anche sui quotidiani. L’uomo profittava del fatto che la zona è particolarmente isolata e difficilmente transitabile con autovetture o motocicli riuscendo ogni volta a dileguarsi dopo la rapina fuggendo tra i vicoli dell’intricato dedalo della zona. 
Ieri sera Capuano è stato però sorpreso dai poliziotti che da giorni si aggiravano per le stradine e le scale del Petraio con la speranza di coglierlo in flagranza. Alle 19.15 in Via Puccini e precisamente vicino all’Istituto Scolastico Sannazzaro, è stato sorpreso mentre puntando un coltello al collo di un anziano dal volto atterrito, con l’altra mano gli rovistava le tasche. 
, il rapinatore seriale si è dato alla fuga in direzione di Via Michetti. Dopo circa 300 metri i poliziotti sono riusciti a bloccarlo ma ha provato a divincolarsi dalle prese, ingaggiando una colluttazione. Alla fine i poliziotti hanno avuto la meglio e sono riusciti ad arrestarlo. 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Vistosi scoperto
Durante la fuga, il 33enne si era liberato del coltello gettandolo sul manto stradale, ma gli agenti sono riusciti a recuperalo e sequestrarlo.
 
 Errico Capuano è stato quindi condotto alla Casa circondariale di Poggioreale. Sono ora in corso indagini finalizzate alla ricostruzione delle precedenti rapine denunciate ed al riscontro degli elementi comuni.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©