Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Vomero: Natale con traffico e abusivismo commerciale


Vomero: Natale con traffico e abusivismo commerciale
17/12/2009, 17:12


NAPOLI - “Le tredicesime sono oramai nelle tasche dei napoletani ma il commercio non sembra ricavarne grandi benefici, dal momento che diversi commercianti al Vomero lamentano un calo di vendite e d’introiti rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso – afferma Gennaro Capodanno, presidente del comitato Valori collinari - Le ragioni, stando ad un primo sondaggio, oltre a quelle ben note legate alla crisi economica generale, sono individuate in due circostanze: la recente apertura di nuovi megastore in periferia, che fungono da grosso richiamo attrattivo, e l’eccessiva tolleranza, in questo periodo in particolare, nei confronti dell’abusivismo commerciale". “Al Vomero, infatti, in queste giornate, come peraltro da tempo immemore, si notano lungo i marciapiedi diverse centinaia gli extracomunitari che continuavano a vendere sui loro lenzuoli prodotti contraffatti – continua Capodanno -. Da piazza Medaglie d’Oro a piazza degli Artisti, da via Tino di Camaino a via Luca Giordano. Anche nell’isola pedonale di via Scarlatti, che pure, sulla carta, dovrebbe essere presidiata, la vendita continua in tutta tranquillità".
"Un altro deterrente è costituito dal traffico caotico – prosegue Capodanno -. In questi giorni più che in altri nel quartiere collinare si nota la carenza di vigili urbani in strada, sicché gli ingorghi si sono sviluppati su tutto il territorio. Tra le strade più trafficate risulta via Luca Giordano, nel tratto che non è stato interdetto totalmente al traffico veicolare da via Carelli a piazza degli Artisti".
“Per quanto riguarda le luminarie e gli addobbi natalizi si osserva che sono stati collocati a macchia di leopardo – puntualizza Capodanno -. In molte strade come via Bernini, via Scarlatti, via Merliani, via Luca Giordano e via Cimarosa, vi sono tratti dove le luminarie non sono state applicate. Assenti totalmente in strade come via Solimena, via Tino di Camaino e via Cilea. Completamente “spente” anche piazza degli Artisti e piazza Medaglie d’Oro, mentre in piazza Vanvitelli “brilla” solo la palma centrale, simbolo della piazza, morta in questi giorni dopo aver assunto la caratteristica forma ad ombrello, a seguito dell’attacco del famigerato punteruolo rosso, e nonostante i numerosi appelli, lanciati per tempo ma rimasti inascoltati, per tentare di salvarla con le cure del caso ( foto allegata )".

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©