Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Vomero, no ad un nuovo mercato in piazza Quattro Giornate


Vomero, no ad un nuovo mercato in piazza Quattro Giornate
19/04/2012, 17:04

“ Come se non bastassero i mercati abusivi all’aperto in via Annella di Massimo e in via Casale de Bustis, tollerati da lustri, benché non posseggano i requisiti di legge per essere definiti “aree mercatali”, mantenendo di fatto la connotazione di strade originariamente destinate alla viabilità, l’amministrazione comunale si appresta a creare al Vomero un nuovo mercato all’aperto in piazza Quattro Giornate, per l’esattezza sotto le gradinate del polisportivo Collana – afferma Gennaro Capodanno, presidente del Comitato Valori collinari – Già stamani alcuni ambulanti avevano preso possesso dell’area, benché non sia stata ancora attrezzata con chioschi né, per quanto se ne sappia, risulta ancora emanata la relativa delibera ( foto allegata ) “.



“ Una soluzione assurda, oltre che illegittima – prosegue Capodanno -. Notoriamente la realizzazione di un’area mercatale, in base alle norme regolamentari, prevede, tra l’altro, la collocazione, nelle immediate vicinanze dell’area individuata, dei necessari servizi igienici e la predisposizione di idonei spazi per il parcheggio sia per il trasporto delle merci che per i consumatori, spazi che proprio nell’area di piazza Quattro Giornate, già afflitta da endemici problemi di mancanza di parcheggi per residenti e non residenti, non esistono allo stato “.



“ Peraltro la viabilità in zona, dove peraltro vi è un’importante svincolo della tangenziale, è già caotica – continua Capodanno – compromessa da mesi dalla necessità di apportare le necessarie modifiche per la presenza dei due cantieri, in via Andrea da Salerno e in via Paisiello, per la realizzazione di box privati “.



“ Senza considerare che in piazza Quattro Giornate vi è una delle poche aree a verdi a disposizione dei residenti, che versa da tempo in uno stato di abbandono e priva di idonea vigilanza, al punto che stamani lungo i viali si notava anche la presenza di auto parcheggiate in palese divieto di sosta “.



“ Se proprio si vuole realizzare una nuova area mercatale – puntualizza Capodanno -, senza utilizzare gli stalli disponibili nei due mercati coperti presenti nell’area, quello nei pressi dell’ospedale Santobono e quello in via Kerbaker, questa va individuata in zone periferiche, dove è possibile allestire tutti i servizi, compresi i parcheggi, indispensabili per un’area mercatale. Il Vomero, da questo punto di vista è già saturo, anzi occorrerebbe una volta e per sempre liberare dagli ambulanti anche le aree di via Casale de Bustis e di via Annella di Massima, restituendole alla loro originaria funzione, vale a dire alla viabilità “.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©