Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Vomero, oltre 50mila euro per la Giunta municipale


Vomero, oltre 50mila euro per la Giunta municipale
12/10/2011, 17:10

“ Mentre il Vomero versa in uno stato di degrado e di abbandono sempre più evidente e che non aveva raggiunto mai picchi così alti – afferma Gennaro Capodanno, presidente del Comitato Valori collinari, già presidente della Circoscrizione - con strade piene di buche e di avvallamenti, l’ultimo dei quali si è manifestato nella corsia riservata ai mezzi pubblici nella zona a traffico limitato di via Luca Giordano ( foto allegata ), che chissà per quanto tempo rischia di rimanere transennato, vista la mancanza dì interventi di manutenzione per le strade del quartiere, così come sta accadendo per il ponte di via Cilea, che da sei mesi attende le opere di consolidamento, il presidente della municipalità si preoccupa di riempire le caselle mancanti della Giunta municipale, distribuendole tra esponenti dei partiti della maggioranza, eletti in questa legislatura o in quella precedente. Peraltro, pur potendo scegliere, per gli assessori, al di fuori del consiglio, pescando dalla società civile, due dei tre assessori nominati rivestono anche la carica da consigliere nello stesso consesso per la qual cosa, in base alle norme statutarie, dovranno dimettersi da consigliere, essendo le due cariche incompatibili “

“ Così – continua Capodanno – mentre da parte di alcuni partiti politici veniva l’indicazione di non nominare le Giunte nelle dieci municipalità cittadine per investire le già scarne risorse a disposizione degli organismi del decentramento amministrativo per i problemi della collettività risparmiando di corrispondere gli emolumenti al vice-presidente e ai tre assessori, al Vomero dà il la ad un’altra infornata di nomine con emolumenti che andranno a gravare sulle già disastrate casse comunali, anche perché a questo punto anche i presidenti delle altre nove municipalità si sentiranno autorizzati a procedere alla formazione delle rispettive giunte “.

“ Per comprendere l’onere al quale si va incontro – precisa Capodanno -, basti pensare che, partendo dalla stipendio del sindaco, dichiarato di recente in 4.200 euro mensili, in base alle norme vigenti, ogni assessore comunale dovrebbe percepire 2.730 euro al mese ( il 65% del sindaco ), ogni presidente di municipalità 1.638 euro mensili ( il 60% dell’assessore comunale ), ogni vicepresidente 1.229 euro mensili ( 75% del presidente ) ed ognuno dei tre assessori municipali 1,065 euro al mese ( 65% del presidente ) “.

“ Facendo un rapido calcolo ognuna delle giunte municipali che si possono costituire presso ogni municipalità, con un vicepresidente e tre assessori, verrebbe a costare alla collettività oltre 50mila euro all’anno, costo che, moltiplicato per le dieci municipalità, porterebbe ad una spesa complessiva solo per le indennità di funzione delle dieci giunte municipali di oltre mezzo milione di euro, da aggiungere ai circa 200mila euro annuali per i dieci presidenti e ai gettoni, non quantificati, per i 300 consiglieri municipali “.

“ Organismi, le municipalità, che erano stati anche aboliti ma che poi sono stati resuscitati – ricorda Capodanno -. Di essi non si avverte alcuna utilità dal momento che hanno scarso potere d’incidenza per la soluzione dei problemi della città, anche perché privi delle necessarie risorse finanziarie “.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©