Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

L’uomo viene fermato e finisce in manette

Vuole lanciare la compagna dalla finestra, per gelosia


Vuole lanciare la compagna dalla finestra, per gelosia
26/12/2011, 16:12

ROMA - Era accecato dalla gelosia e per questo ha picchiato in malo modo la compagna, al quarto mese di gravidanza, e poi ha cercato di lanciarla dal terzo piano di una stanza d’albergo. L’autore di questo gesto è un albanese di 36 anni, arrestato per tentato omicidio. L’episodio si è verificato nella città di Roma, la notte di Natale, in un albergo nei pressi della stazione Termini. Alcune ore prima la coppia aveva già litigato, perché l’uomo era ossessionato dalla gelosia e proprio per calmarsi era uscito per qualche ora. Verso l’una di notte, quando è rientrato in albergo e ha trovato la compagna al telefono, credendo che stesse parlando con quello che considerava il suo rivale, è esploso: ha picchiato la donna, poi l’ha fatta salire su di una sedia, collocata davanti alla finestra, con l’intenzione di buttarla giù, ma i carabinieri lo hanno fermato in tempo. L’uomo è finito in manette, mentre la donna è stata ricoverata per un trauma cranico contusivo, una ferita alla testa ed altre alle braccia. Il feto non ha subito danni.

Commenta Stampa
di Antonio Formisano
Riproduzione riservata ©