Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

E' il primo troncone dell'inchiesta iniziata da De Magistris

"Why not": chiesti 18 mesi per Loiero


'Why not': chiesti 18 mesi per Loiero
12/02/2010, 16:02

Arrivano le richieste di condanna per gli imputati del processo "Why not" che hanno chiesto di procedere col rito abbreviato. Tra di loro, l'imputato principale è il Presidente della Regione Calabria, Agazio Loiero, per cui il PM ha chiesto la condanna in relazione a due episodi di abuso d'ufficio, con una pena di un anno e mezzo di reclusione; mentre ha chiesto l'assoluzione per gli altri capi di accusa contestati a Loiero. Chiesta la condanna anche per i coimputati, gli imprenditori Gatto e Saladino e per il capogruppo regionale del Pd Nicola Adamo.
Le implicazioni di questa sentenza possono essere notevoli. Sia perchè Loiero intende candidarsi nuovamente alla Regione a qualsiasi costo; sia perchè per un partito che vuole presentarsi in maniera antitetica rispetto ai tanti inquisiti, processati e condannati del Pdl, si tratta di una pesante palla al piede.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©