Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Di pessimo gusto l’idea del movimento politico

Winehouse: vittima della campagna choc di Forza Nuova


Winehouse: vittima della campagna choc di Forza Nuova
26/07/2011, 09:07

Sono trascorse poco più di 48 ore dalla sua tragica morte e già Amy Winehouse è diventata, suo malgrado, protagonista di una campagna choc contro la droga. “Se ti droghi non ti Amy”: è questo il massimo della creatività dei seguaci di Forza Nuova, movimento politico di estrema destra, che ha deciso di utilizzare la morte della ventisettenne per fini propagandistici. Un gioco di parole abbastanza banale e scontato, come di pessimo gusto è anche, oltre la campagna pubblicitaria nel suo complesso, l’idea di correlare il tutto con una grossa foto di sfondo della cantante appena deceduta e di cui, ricordiamolo, non si sono svolti ancora i funerali. Fuori luogo ovviamente anche la volontà di voler sfruttare l’immagine della Winehouse e la sua scomparsa per veicolare messaggi: sulla sua pagina ufficiale di Facebook, infatti, Forza Nuova non lascia spazio a dubbio alcuno e usa la prematura morte della cantante per il suo slogan. La grossa foto di Amy Winehouse, inoltre, la dice lunga e rende ancora più chiaro il messaggio: se ti droghi fai la fine della cantante ventisettenne, morta sabato pomeriggio in circostanze ancora misteriose. Pur condividendo il valore di messaggi che trasmettano quanto sia importante tenersi lontani da droghe, alcol e dipendenze di qualsiasi tipo, viene da pensare che a tutto dovrebbe esserci un limite. Quel limite forse sconosciuto al movimento di Forza Nuova: non è un caso che il manifesto pubblicato in Facebook abbia sollevato non poche proteste, anche da parte degli stessi iscritti alla pagina.

Commenta Stampa
di Antonio Formisano
Riproduzione riservata ©