Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Zaia, etichette ancora più trasparenti sul prosciutto di Parma


Zaia, etichette ancora più trasparenti sul prosciutto di Parma
24/02/2010, 17:02


ROMA - “Il prosciutto di Parma è uno dei simboli del nostro Made in Italy. La decisione della Commissione europea dimostra che la battaglia che stiamo conducendo sull’etichettatura trasparente va nella direzione giusta. Solo così i nostri consumatori potranno essere sicuri della qualità di quello che arriva sulle loro tavole”. Così il Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali Luca Zaia commenta la decisione della Commissione europea di approvare la modifica di alcuni elementi del disciplinare di produzione della denominazione di origine protetta «Prosciutto di Parma».
La modifica precisa le condizioni per prorogare la durata della conservazione del «Prosciutto di Parma» affettato e preconfezionato e cambia, seppur non sostanzialmente, la grafica del logo.
Nello specifico, le confezioni del “Prosciutto di Parma” affettato e confezionato di qualsiasi forma, dimensione e peso, presentano una parte comune, pari al 25% della superficie della parte superiore della confezione, costituita da un triangolo posizionato al vertice sinistro superiore, di fondo nero o trasparente per identificare meglio il prodotto “a portare via”, riportante il contrassegno "corona ducale" e le diciture di : “Prosciutto di Parma” — denominazione di origine protetta ai sensi della legge 13 febbraio ‘90 n o 26 e del regolamento (CE) n. 1107/96 — confezionato sotto il controllo dell’Istituto Parma Qualità.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©