Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

“Piano rapimento? Non e' bel vivere”

Zaia: “Ho rifiutato scorta ma ora la Digos mi segue”


Zaia: “Ho rifiutato scorta ma ora la Digos mi segue”
16/02/2013, 12:58

VENEZIA - Luca Zaia presidente della Giunta regionale del Veneto in riferimento alla notizia di un sequestro che sarebbe stato ideato ai suoi danni, dai venetisti dice:
“Non è un bel vivere se un amministratore deve fare una vita blindata se c'é sempre qualcuno che si inventa qualcosa ai suoi danni”.
Il Presidente ha poi aggiunto: “Ho sempre rifiutato la scorta però poi mi mandano dei proiettili, escono notizie del genere e allora spesso quando mi muovo mi tocca averel a Digos che mi segue”.
Loris Palmerini l’avvocato padovano a capo dell’Autogoverno del Popolo Veneto, accusa i trevigiani Daniele Quaglia e Sergio Bortotto, e dice: “Questi individui programmavano il sequestro di Luca Zaia”.
Sergio Bortotto risponde dicendo: “Un delirio: questo è fuori del tutto”.

Commenta Stampa
di Titti Alvino
Riproduzione riservata ©