Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Primo banco di prova del dispositivo straordinario

Ztl, disagi nel weekend e traffico in tilt

Il sindaco promette modifiche al piano traffico

.

Ztl, disagi nel weekend e traffico in tilt
08/04/2013, 11:47

NAPOLI - Mentre l’amministrazione comunale cerca di rimaneggiare la Ztl per frenare l’ondata di malcontento tra commercianti e residenti di Chiaia, il primo weekend napoletano con il dispositivo straordinario di traffico in funzione ha fatto registrare un forte malumore tra gli automobilisti bloccati in lunghissime code. La città è andata letteralmente in tilt. Via Caracciolo, via Sannazzaro, Fuorigrotta, viale Dhorn e Mergellina prese d’assalto da automobili e motorini. Corso Vittorio Emanuele, Parco Margherita e via Crispi sono state paralizzate e molti automobilisti hanno dovuto fare marcia indietro, creando non pochi disagi. Un fine settimana da dimenticare, tra code chilometriche di automobili e carenze nel trasporto pubblico.
Intanto, il sindaco ha informato che adotterà delle strategie mirate alla riorganizzazione delle zone a traffico limitato con abolizione di varchi in via Acton e piazza Sannazzaro, saranno concesse anche autorizzazioni speciali ai dipendenti per poter raggiungere i posti di lavoro nelle zone interdette al traffico. Le modifiche, dunque, per la Ztl del Mare dovranno entrare in vigore subito dopo la conclusione della Coppa America. Intanto i Verdi continuano a chiedere le dimissioni dell'assessore ai Trasporti Anna Donati e aumenta il malessere tra i commercianti, che vedono sparire sempre più i propri clienti. Da Confcommercio Imprese per l’Italia della provincia di Napoli arrivano dati negativi: nei primi nove mesi del 2012 oltre 6 mila aziende napoletane del terziario hanno chiuso con un saldo negativo di 2 mila imprese.

Commenta Stampa
di Emanuele De Lucia
Riproduzione riservata ©