Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Ztl, la rabbia e l'esasperazione dei commercianti in piazza


.

Ztl, la rabbia e l'esasperazione dei commercianti in piazza
10/04/2013, 14:57

NAPOLI - Avevano promesso una serrata compatta di tutti i negozi di Napoli controla Ztl e il piano traffico targato De Magistris e l’adesione è arrivata da molte zone della città. Commercianti di via Toledo, Chiaia, Fuorigrotta, Mergellina hanno chiuso i loro negozi e sono scesi in piazza. Un lungo corteo da piazza Carità a piazza Municipio, commercianti e cittadini insieme hanno manifestato il disagio di strade abbandonate, isolate, poco presidiate dalle forze dell’ordine e un commercio sempre più in ginocchio.


Insieme ai commercianti, sono scesi in piazza anche gli sfollati di Chiaia, reduci del crollo di un palazzo e il successivo sgombero degli edifici adiacenti. La rabbia e l’esasperazione sono le protagoniste di una giornata che ha visto uniti tutti i commercianti e i rappresentanti di categoria.


Confcommercio ha organizzato il corteo e le adesioni sono arrivate spontanee da più aree della città. Anzi, i commercianti rimasti aperti in mattinata sono stati fischiati e richiamati dai colleghi, che li invitavano a marciare con loro verso il Municipio.

Commenta Stampa
di Emanuele De Lucia
Riproduzione riservata ©