Cultura e tempo libero / Cultura

Commenta Stampa

Le verità su un secolo e mezzo di unità nazionale

150 anni di bugie: presentato il libro "Malaunità"


.

150 anni di bugie: presentato il libro 'Malaunità'
16/03/2011, 11:03

Napoli – Da terza potenza mondiale a ‘Cristo si è fermato a Eboli, romanzo di Carlo Levi, che forse meglio di tutti inquadra cosa ha significato l’Unità d’Italia per il Meridione. Per questo ed in piena controtendenza rispetto alle manifestazioni relative alla commemorazione dei 150 anni dall’Unità d’Italia è stato presentato a Napoli nella sala della Loggia del Maschio Angioino il libro “Malaunità – 1861-2011, 150 anni portati male”. Il volume, firmato da giornalisti del calibro di Lorenzo del Boca, Gigi Di Fiore, Lino Patruno, Ruggero Guarini, Pino Aprile, ed artisti come Gennaro De Crescenzo, Salvatore Lanza e Eddy Napoli, vuole essere una lucida ricostruzione dei fatti risorgimentali alla luce di quanto essi hanno penalizzato il Meridione d’Italia. Il ‘libro-verità’, come denominato dagli stessi autori ha il duplice scopo di ricordare agli Italiani le menzogne storiche sull’Unità nazionale, e fare in modo che le nuove generazioni sappiano cosa ha significata realmente, specie per il sud Italia depredato e martirizzato, l’unità dello stivale sancita nel 1861.

Commenta Stampa
di Rosario Lavorgna
Riproduzione riservata ©