Cultura e tempo libero / Mostre

Commenta Stampa

31 gennaio a Venezia Gianni Berengo Gardin in una grande mostra


31 gennaio a Venezia Gianni Berengo Gardin in una grande mostra
28/01/2013, 15:05

La più completa antologica del maestro. Mostra unica e imperdibile di 130 fotografie, curata da Denis Curti, direttore artistico della casa dei Tre Oci, che lo ha accompagnato attraverso un lungo lavoro, tra centinaia di stampe in bianco e nero, dell’ immenso archivio privato, per rileggere tutti i suoi scatti, compresi quelli inediti o ritrovati. Un omaggio all'amato maestro che è riuscito a costruire un immaginario visivo etico e sociale che non ha eguali. Le sue immagini sono uno spaccato della vita politica, economica e culturale dell’Italia dagli anni del boom a oggi, sia nei suoi risvolti felici, sia nelle sue pieghe drammatiche e a volte tragiche: Venezia e Milano, i manicomi e la legge Basaglia, la Biennale d’arte di Venezia e gli zingari, il fondamentale reportage intitolato Dentro le case e New York, Vienna, la Gran Bretagna per finire con la straordinaria esperienza con il Touring Club che lo spinge a scoprire gli angoli più reconditi del nostro paese. La sua grandezza è la semplicità.
O meglio la capacità di rendere leggibile la complessità del mondo quel modo diretto e senza scorciatoie di guardare dritto negli occhi. Nelle sue storie c’è una quantità umana che corrisponde al suo amore per la vita. C’è commozione senza retorica. C’è quel Gianni Berengo Gardin che guarda avanti senza smettere mai di voltarsi indietro.
La mostra è prodotta da Civita Tre Venezie e da Contrasto con il sostegno di Veneto Banca e della Regione Veneto, con la collaborazione di Caffé Florian, Molino Stucky, e COOP Adriatica, e sarà accompagnata da un catalogo edito da Marsilio Editori, anch’esso curato da Denis Curti. 
Anteprima per la stampa giovedì 31 gennaio dalle 11 alle 14 Inaugurazione dalle 17 alle 20

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©