Cultura e tempo libero / Spettacolo

Commenta Stampa

A Caivano lo spettacolo di raccolta fondi “Danzando perSantobono”


A Caivano lo spettacolo di raccolta fondi “Danzando perSantobono”
27/04/2012, 10:04

Si terrà il prossimo1 maggio alle ore 19,00 presso l’Auditorium Teatro Caivano Arte, in viaNecropoli a Caivano (Na), lo spettacolo di raccolta fondi “Danzando perSantobono”. L’evento, realizzato dalla Scuola Professionale D’Arte “Di Danza” capitanatadall’Étoileinternazionale Fabio Molfesi, in collaborazione con l’Associazione ONLUS SOSSostenitori Ospedale Santobono, finanzierà, con l’intero incasso della serata,il progetto “Santobono e Gaslini gemellati nellalotta ai tumori in età pediatrica”,a favore dell’Ospedale pediatricoSantobono-Pausilipon-Annunziatadi Napoli. Il progetto da finanziare prevede l’informatizzazione di una sala perconsulti in videoconferenza settimanali trai chirurgi oncologi dell’ospedale Gaslini di Genova e quelli dell’ospedaleSantobono di Napoli: un collegamento tra le eccellenze mediche specialistiche deidue ospedali, che permetterà l’individuazione e lo sviluppo di modalitàd’intervento più efficaci e risolutive sui casi di tumore in età pediatrica.



Di tutto rilievo il riccocartellone che vedrà protagonisti gli allievi della scuola di Molfesi,coadiuvati da ballerini professionisti. Numerosi sono gli sponsor chesupportano l’iniziativa e ospiti d’onore che parteciperanno alla serata, come Alessandra Panzavolta(Direttore Artistico Teatro San Carlo di Napoli),  Susanna Sastro (Coreografa edanzatrice Internazionale), Paola Scelzo (Prof.ssa dell’AccademiaNazionale di Danza Istituto di alta Cultura), Massimiliano Craus (Docente Storia della Danza) e Lucia De Cristofaro (Presidente MensileAlbatros).

 

Inoltre, nell’arcodella serata, saranno offerte diverse borse di studio per la Scuola di Molfesi,di cui, 2 saranno donate all’Associazione S.O.S. Sostenitori Ospedale SantobonoONLUS per bambini che sono stati curati nell’ospedale.

L'EVENTO E' PATROCINATO DAL COMUNE DI NAPOLI E DAL COMUNE DI CASALNUOVO.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©