Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

A Casalbore, la seconda Giornata Nazionale del Camminare


A Casalbore, la seconda Giornata Nazionale del Camminare
09/10/2013, 12:07

CASALBORE (AV) - Due giorni alla scoperta degli antichi itinerari percorsi da pastori, uomini di fede, guerrieri e viaggiatori di ogni sorta, aspettano chi sabato 12 e domenica 13 ottobre visiterà il borgo di Casalbore, scoprendone la naturale bellezza e i tesori di storia e architettura. In occasione della seconda Giornata Nazionale del Camminare, iniziativa promossa da FederTrek e patrocinata dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio, l’Eco-Agriturismo “Oasi Masseria Sant’Elia” di Casalbore (AV), in collaborazione con le associazioni Via Tratturo, Terre di Casalbore, Terre di Campania e il Museo dei Castelli e con il patrocinio del Comune di Casalbore, organizza, infatti, uno speciale percorso di trekking ecoturistico, culturale ed enogastronomico che si snoderà lungo la via Francigena del Sud, alla scoperta delle tracce della civiltà del tratto campano “Valmiscano-Fortore”. Un itinerario che condurrà il visitatore sui resti dell’antica via Traiana e il Regio Tratturo per trascorrere due giorni rilassanti all’insegna della cultura, del contatto con la natura e del gusto tipico lungo le vie percorse dai pellegrini e la millenaria via dei pastori. Itinerari di storia che hanno visto il passaggio di antichissime civiltà in una terra che oggi si racconta attraverso il suo ricco passato. Sabato 12, a partire dalle ore 15,30, è previsto un percorso di trekking urbano alla scoperta dei tesori del borgo di Casalbore, con visita finale alla Torre Normanna e al Museo dei Castelli. A conclusione, alle ore 18,30, si terrà la presentazione del libro “I misteri del Goleto” di Marco Di Donato. Domenica 13, a partire dalle ore 9,30, sarà invece possibile, dopo la visita alla Torre Normanna e al Museo dei Castelli, partecipare ad un percorso di trekking guidato, della lunghezza di 12 km, lungo il Regio Tratturo e la Via Francigena del Sud, con soste panoramiche e possibilità di degustare i prodotti tipici locali.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©