Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

Deaglio, Falco e Siti i finalisti della quarta edizione

A Giugliano il “Premio Letterario Minerva”


A Giugliano il “Premio Letterario Minerva”
25/09/2009, 09:09


Un riconoscimento per dare risalto a opere che abbiano valenza civile e che sappiano offrire un’ interpretazione della condizione politica, sociale ed antropologica dell’Italia di ieri e di oggi. È il senso del Premio Letterario Minerva – Letteratura di Impegno. L’evento, giunto alla sua quarta edizione, è promosso dall’Associazione Culturale Minerva di Giugliano, con il patrocinio dell’Amministrazione Comunale di Giugliano.
Sono Enrico Deaglio con “Patria” (Edizioni Il Saggiatore), Giorgio Falco con “L’ubicazione del bene” (Edizioni Einaudi) e Walter Siti con “Il Canto del Diavolo” (Edizioni Rizzoli) i finalisti del “Premio Letterario Minerva 2009 – Letteratura di Impegno Civile”.
Domani, sabato 26 settembre, la proclamazione del vincitore a Palazzo Palumbo (Giugliano in Campania). Alla cerimonia, che avrà inizio alle 17, parteciperanno tra gli altri i tre finalisti, e i componenti della giuria tecnica formata dagli scrittori Maurizio Braucci, Antonella Cilento e Giuseppe Montesano, dal giornalista e scrittore Francesco Durante e dalla presidente dell’Associazione Minerva, Bianca Granata Guadalupi.
Il Premio Letterario Minerva per la “Letteratura dell’Impegno” mira a far conoscere al pubblico scrittori che hanno trattato nelle loro opere narrative tematiche di interesse sociale e civile, proprio come i tre finalisti selezionati dalla giuria di esperti, tra cui – dopo una votazione tra i partecipanti alla serata conclusiva – verrà scelto il vincitore.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©