Cultura e tempo libero / Spettacolo

Commenta Stampa

A Lecce tra "sentieri neobarocchi, arte e design"


A Lecce tra 'sentieri neobarocchi, arte e design'
28/10/2009, 11:10


LECCE - Si apre da sabato prossimo a Lecce nel nome di Jan Fabre, il celebre artista-performer, il terzo ciclo del progetto “Super - Sentieri neobarocchi tra arte e design” inserito in Puglia Circuito del Contemporaneo e promossa da Provincia di Lecce e Cantieri Teatrali Koreja di Lecce. La rassegna comprende sino a tutto novembre una serie di eventi performativi ed espositivi basati sulla commistione fra i vari linguaggi artistici che vedrà a Lecce la presenza di artisti come Romeo Castellucci e Cesare Ronconi.
Apre la rassegna in San Francesco della Scarpa Francesco Schiavulli, con la proiezione sull’ altare centrale della ex chiesa del video “Il viaggio dell’Angelo Jan Fabre” realizzato dall’artista barese per evocare un percorso di opere e performances eseguite negli anni dal maestro belga di fama internazionale fra Montesantangelo, Anversa, Venezia, Parigi, Napoli e ritorni. Nella cornice barocca dell’ampia cappella anche un video inedito con poetici incroci somatici tra Jan Fabre e Achille Bonito Oliva, in una sala interna una installazione con acciaio e acqua dal titolo “Thanks”.
Inaugurazione alle ore 18.30 con gli interventi di Antonio Gabellone - Presidente Provincia di Lecce, Simona Manca - Assessore alla Cultura Provincia di Lecce, Antonio Cassiano - Dirigente Provincia di Lecce, Franco Ungaro - responsabile dei Cantieri Teatrali Koreja, Mirella Casamassima - storica dell'arte, Giusy Caroppo - storica dell’arte e curatrice, Marco Petroni - critico d'arte e design e curatore, Barbara De Coninck - collaboratrice di Jan Fabre e l'artista Francesco Schiavulli.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©