Cultura e tempo libero / Spettacolo

Commenta Stampa

A Movimento Danza due giorni di danza contemporanea


A Movimento Danza due giorni di danza contemporanea
26/11/2013, 13:15

NAPOLI - Giovedì 28 e venerdì 29 novembre (ore 21) va in scena Di seconda mano, decima edizione della storica rassegna di danza contemporanea diretta da Gabriella Stazio.
Gli spettacoli si terranno nelle sede di Movimento Danza, a Villa Sant’Elmo in via Bonito 21/a.
Giovedì 28 sono in programma le tre coreografie finaliste quest’anno del progetto Coreografi in Movimento ideato da Gabriella Stazio per sostenere, diffondere e promuovere nuove creazioni di coreografi, performer e gruppi di età compresa tra i 18 e i 35 anni.
Si tratta di  MANOMISSIONI, coreografia vincitrice di Coreografi in Movimento 2013, ideata da Silvio e Simona Perrella che ne è anche interprete. Protagoniste sono le mani, che parlano, illudono e ingannano, simbolo per eccellenza della mobilità e dell’espressività.
IN – COMUNICAZIONE come un’unica azione, coreografia di Valeria D’Antonio, affiancata nell’interpretazione da Alessia Andria. In scena si affronta l’importanza della comunicazione, pura e scevra da qualsiasi sovrastruttura, come unico strumento veramente adatto a cogliere la semplicità e la bellezza altrui in un contesto in cui regna la difficoltà di trovare relazioni vere con l’altro.
Infine S’addaenZa, coreografia di Olimpia Panariello, un gioco di parole libero tra “si danza” e “s’addensa”. Una creazione che rappresenta l’antica lotta tra coloro che accettano le regole di appiattimento imposte dal sistema e chi sceglie invece di liberarsene. In scena con la coreografa Olimpia Panariello, Annalaura Ferrara, Gerardo Gaeta e Federica Massaro.
Venerdì 29, invece, oltre a rivedere Manomissioni,  sarà la volta di VESPERS, coreografia di Ulysses Dove, adattamento coreografico di Stefania Contocalakis, musiche di Mikel Rouse.
Vespers è una coreografia del 1986 di Ulysses Dove, primo ballerino e poi coreografo dell’Alvin Ailey American Dance Theatre.  Avvalendosi di un acrobatismo spinto, Dove fa uscire la potenza di ogni singola ballerina impegnata in scena, riuscendo così a coinvolgere e a trascinare il pubblico in un’esperienza unica e originale. In scena Valeria D'Antonio, Annalaura Ferrara, Ida Marino, Federica Massaro e Olimpia Panariello.
E ARIA-a door is ajar coreografia che Gabriella Stazio ha espressamente creato per la New Balance Dance Company e presentata per la prima volta al Samuel Beckett Theatre - Trinity College – Dublino nel 1995 frutto di una lunga collaborazione tra la coreografa napoletana e le compagnie, i teatri e le scuole di danza della capitale irlandese. Infatti nello stesso anno il Sunday Tribune - Dublino assegna il premio di migliore spettacolo dell’anno alla Compagnia Movimento Danza. Una produzione New Balance Dance Company, Samuel Beckett Theatre, Dance Department -Trinity College , Ministero della Cultura Irlandese. In scena Alessia Andria, Valeria D'Antonio, Gerardo Gaeta, Olimpia Panariello e Francesca Pascazio.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©