Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

A Napoli “a spasso tra arte, artisti e autori”


A Napoli “a spasso tra arte, artisti e autori”
07/12/2009, 08:12


NAPOLI - Quattro itinerari per tre grandi personaggi. I monumenti storici a confronto con tre grandi monumenti partenopei: Eduardo De Filippo, Raffaele Viviani, Totò.
Attori che prendono a prestito personaggi piu’ noti di queste grandi personalita’, per narrare la storia e soprattutto i ricordi di monumenti noti in tutto il mondo come Palazzo Reale, il Real San Carlo, Castel Sant’Elmo, il Duomo ed altri ancora.
Ogni itinerario si disloca in tre location, dove un traghettatore accompagna i turisti e comuni spettatori, attraverso un viaggio basato sulla comicità dei personaggi, narrando miti e leggende del monumento dedicato. Antonio Barbacane, parcheggiatore abusivo in Toto’, Peppino e la dolce vita, racconterà il teatro San Carlo, chiedendo un posto di parcheggiatore abusivo. ‘O Sapunariello di Raffaele Viviani, per scampare al freddo e alla fame, cercherà di farsi detenere in quello che era un carcere di sicurezza: Castel Sant’Elmo. Sik Sik, il mago ciarlatano di Eduardo De Filippo, illustrerà Piazza del Gesù, mentre Bambenella si rifugerà nella Certosa di San Martino, in attesa che lo raggiunga il suo amante-guappo e tanti altri.
Un pretesto per sottolineare ed evidenziare l’immensità dei beni artistici della città di Napoli, culla dell’arte in tutte le sue espressioni, pertanto culla dell’uomo.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©