Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

A Napoli il XVI Simposio Accademia Maestri Pasticceri Italiani


A Napoli il XVI Simposio Accademia Maestri Pasticceri Italiani
05/11/2009, 12:11


NAPOLI - Arriveranno a Napoli da tutt’ Italia, 52 maestri pasticceri della famosa Accademia Nazionale. Saranno nel capoluogo per il loro incontro annuale, già da questa domenica, per discutere di dove va la pasticceria, quali le novità, le tendenze e per eleggere, grazie alla partecipazione di esperti del settore, il pasticcere dell’anno. Ma non sarà un incontro a porte chiuse, almeno non totalmente, perché in ogni città che scelgono di volta in volta, ogni anno, c’è un aspetto pubblico. Loro offrono le specialità a quanti riusciranno ad entrare in possesso dell’invito. Distribuiti, democraticamente, nelle 10 pasticcerie campane. Tanti quanti sono gli accademici della nostra regione. Quindi occhio all’elenco dei grandi dell’arte bianca e da oggi (venerdì 6) chi vorrà curiosare e degustare lo potrà fare. Un’occasione unica perché ogni città ospita il loro Simposio una volta e mai più. Il luogo scelto poi per l’incontro di martedì 10 alle ore 17,00 è davvero unico. Il Museo Archeologico Nazionale di Napoli. Qualcuno potrebbe chiedersi "Ma cosa fanno dei dolci tra le 300 sculture di varie epoche del Museo Archeologico di Napoli?" Ma, probabilmente, non tutti sanno che la produzione dei Maestri Pasticceri Italiani, i cinquantadue accademici dell'AMPI, sono dei veri e propri capolavori. Per maestria di fattura, per bontà dei contenuti.
Ma dell'eccezionale valenza ne sono stati coscienti i responsabili dell'assessorato all'Agricoltura della Regione Campania, retto da Gianfranco Nappi, la Soprintendenza per i Beni Architettonici Paesaggistici Storici Artistici e Etnoantropologici di Napoli che hanno dato il nulla osta per aprire il museo a questi artisti dell'arte bianca.
Così il 10 novembre, alle 17,00, le porte della sala Toro Farnese del Museo Archeologico Nazionale di Napoli si spalancheranno per gli ospiti che potranno così ammirare e degustare dolci il cui tema verterà su alcuni frutti della Campania Felix. Castagne, nocciole di Giffoni Valle Piano, mele Annurche , limoni igp di Sorrento. E, per chi ha già seguito altre performance di questi artisti del gusto, sarà un avvenimento davvero eccezionale.
I Maestri Pasticceri si riuniranno, per il loro XVI Simposio annuale, da domenica 8 al mercoledì 11 novembre. Incontri di categoria e poi apertura al pubblico. Lo scorso anno a beneficiare di questa presenza sono stati i veronesi, che hanno ammirato l'evento presso lo storico "Palazzo della Ragione".
Anche questa volta ogni regione raggrupperà i propri rappresentanti per esporre le opere dolciarie ispirate al tema “Dulcis in Naples“.
E grazie all'intervento dell'assessorato all'Agricoltura della Regione Campania all'evento prenderanno parte alcune aziende e consorzi rappresentativi dei prodotti tipici campani a Indicazione Geografica Protetta(IGP): Villa Massa( limoncello), Grotta del Sole( vini), Azienda Malerba Salvatore (castagne di Montella); Domenico De Lucia (castagne di Montella, noce di Sorrento e nocciola di Giffoni), Vincenzo Caputo (castagna di Montella, noce di Sorrento,fico bianco del Cilento e nocciola di Giffoni), Coop. Solagri (limoni di Sorrento),Coop. Giotto(mele annurche),Giaccio Frutta (mele annurche) e altri prodotti autunnali campani come i tartufi di Bagnoli Irpino e i funghi porcini dell'Alta Irpinia.
L'incontro prevede una degustazione tecnica (con esperti del settore) nella quale i Maestri dell'AMPI e i giurati, tutti personaggi del mondo dell'enogastronomia, selezioneranno il prodotto migliore tra quelli creati, nelle specialità di una torta e una mignon, entrambe da credenza. In questa occasione verrà proclamato il pasticcere dell'anno. L'Ampi, Accademia Maestri Pasticceri Italiani conta in Campania il più altro numero di associati.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©