Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

Alla manifestazione anche i bambini di don Merola

A Napoli la festa dei Giò madonnari


.

A Napoli la festa dei Giò madonnari
15/05/2010, 11:05


NAPOLI - Si è svolta, questa mattina, presso la sede della fondazione A voce de creature la “Festa dei Giò madonnari”. L’evento è stato organizzato dal Centro turistico giovanile – gruppo Ingiro, dalla fondazione di recupero minorile ‘A Voce d’è Creature” di don Luigi Merola e dalle associazioni Campania in Movimento e il Mondo dei bambini. Una gara artistica che ha coinvolto i ragazzi della scuole elementari e medie inferiori di Napoli, al fine di sviluppare la dimensione dell’espressività personale attraverso l’emulazione dell’antica arte dei pittori di strada. I ragazzi hanno disegnato con gessetti colorati il mondo che li circonda, quello che vedono con i loro occhi o che sognano per il loro futuro, ispirandosi al tema: “Girogirotondo, quanto è bello il mondo...colora la tua idea di ambiente intorno a te!”.  “Si tratta di un momento importante dedicato ai bambini di Napoli – spiega don Luigi Merola –  Le sorti di questa città non è nelle mani dei potenti ma nelle mani di questi bambini, che domani saranno gli amministratori di questa città. Per estirpare le radici del male bisogna partire dai piccoli. Il percorso comincia da qui. Sono convinto che un’efficace azione di prevenzione vada accompagnata anche ad interventi di recupero sociale e culturale. Io punto sui piccoli da formare, coltivare, far sperare”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©