Cultura e tempo libero / Eventi

Commenta Stampa

La cerimonia alla presenza del Capo dello Stato

A Napoli la Festa della Marina Militare


.

A Napoli la Festa della Marina Militare
10/06/2010, 15:06

NAPOLI - Celebrata a Napoli, la festa della Marina Militare, in ricordo dell'impresa di Premuda, alla presenza del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano nell'ambito dei festeggiamenti per il 150 anniversario dell'Unita d'Italia. Il capo dello Stato è stato ricevuto dal ministro della Difesa Ignazio La Russa, dal capo di Stato maggiore della Difesa Vincenzo Camporini, dal capo di Stato maggiore della Marina Bruno Branciforte. Gli equipaggi delle navi e del sommergibile Scirè presenti in rada hanno reso gli onori al presidente con il tradizionale «saluto alla voce».
Portaerei, navi, il sommergibile Sciré, la nave-scuola Vespucci, ormeggiati nel porto; e ancora cinque paracadutisti e nove aerei in formazione diamante. E' stata celebrata così la festa per i 150 anni della Marina Militare, oggi a Napoli, alla presenza del Capo dello Stato
Giorgio Napolitano, del ministro della Difesa Ignazio La Russa, del presidente della Regione Campania Stefano Caldoro, del presidente della Provincia Luigi Cesaro e del sindaco di Napoli Rosa Russo Iervolino.
Attraverso le celebrazioni, la Marina Militare ricorda l'impresa di Permuda, quando due navi, al comando del capitano Luigi Rizzo e del guardiamarina Giuseppe Aonzo, intrapresero una battaglia contro la flotta austriaca nell'Adriatico.
Le navi che hanno sfilato - la Cavour, la Etna, la Duilio, la MCE comandante Cigala Fulgiosi - sono tutte impegnate in missioni un acque nazionali e internazionali. Sono 2.500 i marinari italiani operativi nei vari scenari del mondo tra marittime e missioni internazionali anche in Afghanistan, Libano, Kossovo.
Nel corso dei festeggiamenti sono state consegnate anche due medaglie d'oro al merito di Marina. La prima alla Bandiera del Terzo Gruppo Elicotteri della Marina Militare per aver tratto in salvo i componenti dell'euqipaggio dell'imbarcazione 'Samod Rea'; l'altra ad Alessandra Sensini, vicepresidente della Federazione italiana Vela, per i meriti conseguiti in ambito sportivo: 16 medaglie in competizioni olimpiche e mondiali nel settore del windsurf.

Commenta Stampa
di Nando Cirella
Riproduzione riservata ©