Cultura e tempo libero / Musica

Commenta Stampa

Originale iniziativa di due autorevoli critici musicali

A scuola di Rock


A scuola di Rock
09/02/2009, 09:02

Cartella, astuccio, penne, vinili d’annata e…la grande storia del rock e del jazz può avere inizio! Dopo il successo riscosso alla FNAC di Napoli il corso di Storia del Rock ideato e curato da due dei più autorevoli critici musicali italiani under-40 – Carmine Aymone e Michelangelo Iossa –il primo in Europa, il secondo al mondo dopo quello dell’Università di San Francisco, si sposta nella prestigiosa cornice di Villa Bruno di San Giorgio a Cremano (grazie alla collaborazione tra l’Associazione ISCA-Istituto per lo sviluppo culturale ed artistico, la Città di San Giorgio a Cremano ed il Nick La Rocca Jazz Festival), che battezzerà anche il primo corso di Storia del Jazz, ideato e curato sempre dai due giornalisti.
I corsi (ciascuno articolato in 8 lezioni di due ore ciascuna, dalle 18 alle 20) che si avvalgono dei Patrocini Morali dell’Ordine dei Giornalisti della Campania e del Corso di Laurea in Scienze della Comunicazione dell’Università degli Studi di Napoli Suor Orsola Benincasa, inizieranno il 3 marzo 2009 e si concluderanno il 24 aprile 2009 e avranno luogo nella Biblioteca di Villa Bruno (San Giorgio a Cremano)
 
A partire dal 2006 Aymone e Iossa hanno curato numerosi cicli di incontri tematici incentrati sulla storia della musica pop-rock e della musica jazz. Particolarmente intensa l’attività divulgativa che i due hanno tenuto presso il forum del mediastore FNAC di Napoli nel corso del 2007: di grande successo cono stati, infatti, i cicli tematici 1967-2007 _ 40 anni di grande rock, Da Woodstock al Live 8 - i grandi raduni-rock, VoceChitarraBassoBatteria.
A Scuola di Rock e A Scuola di Jazz sono i primi esempi di corsi italiani interamente incentrati sui linguaggi della musica rock e jazz degli ultimi decenni: l’esperienza maturata negli ultimi tre anni durante gli affollati incontri dedicati al rock da noi tenuti a Napoli, presso il Teatro Spazio Libero, presso la Saletta Rossa della libreria Guida Port’Alba e, soprattutto, presso il forum Fnac, ci hanno permesso di ‘conquistare sul campo’ una precisa cifra stilistica e di costruire un linguaggio didattico che tenesse conto della ‘maturità’ raggiunta dal rock e dai suoi grandi esponenti” spiegano Aymone e Iossa.
 
Sulla scia della loro ormai consolidata esperienza, i due hanno elaborato un percorso in otto lezioni/incontri, salutati con interesse dall’Ordine dei Giornalisti della Campania e dal Corso di Laurea in Scienze della Comunicazione dell’Università degli Studi di Napoli ‘Suor Orsola Benincasa’. “Abbiamo ottenuto il patrocinio morale di queste due strutture – commentano i due giornalisti – che hanno riconosciuto con entusiasmo il valore culturale delle nostre lezioni!, come confermato dal Presidente dell’Ordine dei Giornalisti campano Ottavio Lucarelli e dal Preside del Corso di Scienze della Comunicazione Lucio d’Alessandro”.
 
Alcuni aspetti dell’educazione all’ascolto, i fondamenti della critica musicale, dei suoi linguaggi e delle sue applicazioni sui differenti media saranno al centro dei corsi: attraverso l’ausilio di immagini, documenti sonori, memorabilia d’autore, interventi di musicisti e operatori del settore, si ripercorreranno le tappe fondamentali della musica popolare contemporanea, l’evoluzione dei supporti fonografici, degli strumenti musicali e della scrittura applicata alla musica.
 
Il corso – che avrà un costo di 10,00 euro a lezione per ogni allievo – sarà corredato da schede monografiche degli argomenti e dei protagonisti trattati curate da Carmine Aymone e Michelangelo Iossa, di copie di riviste di settore, da gadget personalizzati e dalla possibilità di ‘addestramento’ di scrittura musicale sulle pagine del free music magazine Nerok (diretto da Carmine Aymone) e sui siti www.nerosite.it, www.myspace.com/scuolarock, www.myspace.com/scuolajazz, dall’incontro con critici musicali, musicologi, storici della musica, collezionisti, autori…

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©