Cultura e tempo libero / Cultura

Commenta Stampa

Coldiretti: caro agriturismo quanto mi rilassi

A settembre in 500 mila partono per la campagna


A settembre in 500 mila partono per la campagna
03/09/2011, 12:09

Sono circa mezzo milione gli italiani che hanno scelto di trascorrere le vacanze in campagna a settembre, mese tradizionalmente preferito dagli amanti della natura e della tranquillità. È quanto afferma Coldiretti sulla base delle previsioni di “Terranostra”, nel sottolineare che negli oltre diciannovemila agriturismi nazionali in questa fase stagionale è possibile assistere a una ricca varietà di operazioni, che vanno dalla vendemmia alla raccolta della frutta, oltre alle operazioni di mungitura e lavorazione del formaggio.
Infatti, se la buona tavola è da un lato una delle ragioni principali per scegliere l’agriturismo come meta, dall’altro è sempre più ricca l’offerta ricreativa proposta, che va dalle fattorie didattiche per i più piccoli all’equitazione, tiro con l’arco, trekking, rafting, mentre in quasi la metà delle strutture maggiormente richieste non mancano attività culturali, come la visita di percorsi archeologici o naturalistici.
Molto interesse riscuotono inoltre le tradizionali sagre di settembre per scoprire tradizioni gastronomiche locali attraverso piatti tipici e specialità, prima di arrendersi ai classici sandwich consumati in fretta nelle città durante la pausa pranzo. L’enogastronomia, infatti, è uno degli elementi principali di attrazione per i turisti e l’Italia è l’unico paese al mondo che, sottolinea la Coldiretti, può contare anche sulla leadership europea nella produzione biologica e nell’offerta di prodotti tipici, con ben 229 denominazioni di origine riconosciute a livello comunitario e 4606 specialità tradizionali censite dalle regioni.

Commenta Stampa
di AnFo
Riproduzione riservata ©